Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone, COVID-19, Protezione Civile, Poteri Forti

Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone di alloro, è cosa risaputa ormai e spesso gridata in faccia a chi vive all’estero ed ha a che fare con personaggi di Istituzioni straniere che anche loro hanno da nascondere, ma almeno verso i propri connazionali si comportano decorosamente e degnamente non chiedendo l’elemosina ad altri Stati.

Buongiorno a tutti, questo non è il solito articolo che cerca di accaparrarsi lettori su fantapolitici complotti, ma il racconto di un’Italia con le Istituzioni che all’apparenza danno l’impressione di improvvisare, laddove, non si comprende ancora come mai le varie magistrature sempre vigili nel far rispettare le regole sembrano distratte e la Protezione Civile non si comprende quale ruolo abbia se non a volte essere un pò evasiva.

Finalmente,  gli italiani sempre dietro ad un pallone, si rendono conto di quanto stia accadendo ed a noi sorge il dubbio: “Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone di alloro” ?

In questo articolo andremo a raccontare, lo scempio che è stato fatto da tre Stati e la fuga dei capitali italiani, non di imprenditori, ma probabilmente nelle tasche degli amici degli amici di qualche buontempone distratto e come pensiamo noi: “Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone di alloro”.

Dal giorno 15 marzo, ma già da una settimana prima, una squadra di imprenditori internazionalmente riconosciuti e facenti parte di ben quattro Stati diversi, avevano già compreso che l’Italia sarebbe stato facile bersaglio sia dell’Europa che della tanto amica Cina, dove è facilmente dimostrabile che le sue imprese nel giro di qualche ora decuplicano i prezzi per poi ribassarli e subitamente rialzarli a seconda dello Stato che le contatta, richiedendo il 100% del pagamento in quanto altri Stati pagano tutto in un colpo solo alla commessa…….alla faccia dell’amicizia.

Durante un tempo di 72 ore continuate, dialogando con imprenditori cinesi di varie provincie della Repubblica Popolare Cinese,  ci furono raccontate storie perfettamente coincidenti che dicevano tutte la stessa cosa: “morirete come sono morti tanti di noi……vi prego state dentro le vostre case…..non è un virus influenzale qualsiasi”.

Ci raccontarono quasi tutti ciò che è avvenuto  dove con l’aiuto della democratica Francia, a Huang (CINA), in tempi non recenti, fu messo in piedi un laboratorio di ricerca batteriologica che, ufficialmente, avrebbe dovuto studiare il virus della SARS, una sorta di Coronavirus de-potenziato, ma non finì lì, molti piangevano perché dicevano che li avrebbero uccisi per ciò che ci stavano raccontando, molti piangevano ricordando i loro cari che erano morti a causa del COVID-19 e…..la Cina non è una nazione democratica ma dittatoriale, dissero che in tutto c’erano di mezzo anche gli Stati Uniti di America e che il Coronavirus o COVID-19 nacque da un esperimento effettuato per portare un attacco batteriologico all’ IRAN …..ma non è vietato fare queste cose ?

E soprattutto, quanto può esserci di vero in questi racconti ?

I cinesi, dissero di indossare sempre le mascherine, ne andava delle nostre stesse vite e si raccomandavano di bere tanto ed acqua calda (penso che intendessero acqua bollita), di lasciare le scarpe fuori casa in quanto presente sotto le suole (non ho ancora visto nessuno disinfettare le strade della città dove mi trovo adesso).

Non è questione di fake news ma…….il dubbio esiste che le troppe coincidenze possano avere un fondo di verità.

La grande America non ha attaccato la Libia insieme alla Francia ed altri Stati Europei lo Stato del Colonnello Gheddafi proprio esibendo le prove (poi risultate false) di laboratori chimici atti ad una guerra batteriologica ?

Comunque, ci dissero che era presente nell’aria e che bisognava stare a casa (guarda caso anche il Governo italiano dice la stessa cosa e qualche esponente delle Istituzioni, quando gli ho parlato di ciò che mi avevano detto i cinesi mi ha risposto: “lo so già……sarà una strage se non si resta in casa”, e su questo siamo tutti pienamente d’accordo in quanto è anche occasione per godersi un pò i figli.

Ecco che prende concretezza: “Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone di alloro”

Quanta falsità ed ambiguità nel mondo……ed oggi il Presidente Trump ha l’ardire di dire che è leggermente arrabbiato con il Presidente Xi Jinping perché l’ha avvertito con ritardo.

In Italia si è scatenata la caccia alla mascherina e le varie strutture ospedaliere spesso lamentano la scarsità di dispositivi di protezione individuali per il personale sanitario.

Il problema grande non è il tentativo di approvvigionamento ma sembrerebbe, a detta anche del Canada che ha interessato la propria intelligence, che personaggi americani si presentino all’imbarco cinese e paghino fino a 3 (tre) volte il valore della merce destinata ad altri Paesi, facendola imbarcare su aerei diretti nei democratici Stati Uniti d’America o che il saldo, da parte di alcuni Stati (tra cui l’Italia), non venga erogato all’imprenditore cinese che giustamente non consegna la merce.

Già da tempo abbiamo individuato un test COVID-19 a 15 minuti con certificazione FDA – NCD (quindi riconosciuto in Europa) e CE (European Certificate), ma per quanto lo abbiamo offerto allo Stato italiano quasi al prezzo di costo, sembra non abbia suscitato interesse perchè interessato maggiormente ai tamponi che intasano i laboratori e comportano un tempo di analisi enormemente dilatato ed un impegno della Protezione Civile piuttosto elevato.

Durante quelle 72 ore, abbiamo osservato francesi, tedeschi ed americani, lottare a colpi di dollari con gli imprenditori cinesi accaparrandosi ventilatori polmonari e dispositivi di protezione individuali (mascherine, tute, occhiali etc), vedendo la difficoltà di imprenditori italiani che si battevano ad armi impari in quanto sprovvisti della materia prima……i soldi che lo Stato aveva lesinato o mai dato.

Leggevamo nel frattempo che alcuni ministri delle Istituzioni italiane ringraziavano i vari Stati, compreso l’untore cinese, per avergli “REGALATO” mascherine e sistemi di sostentamento sanitario ed aver inviato dei medici che, trovavano anche da criticare i sanitari italiani ridotti a doversi proteggere con i sacchi della spazzatura, ancora una volta avevamo ragione: “Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone di alloro”, ma chi dovrebbe consegnare le protezioni sanitarie dovrebbe essere la Protezione Civile.

Gli italiani impauriti, nel frattempo, sono barricati in casa ed alcuni che non hanno coscienza della gravità della cosa, ancora girovagano beatamente esponendosi al COVID-19.

Ma…..qualcuno ha pensato mai che quelle mascherine e quei mezzi di protezione possano essere ante produzione e cioè fabbricati prima dell’epidemia del COVID-19 ?

Nel frattempo la gente italiana muore e non si comprende bene la motivazione, visto che lo Stato italiano, ha già ricevuto ben 35 miliardi dall’Unione Europea…..siamo rimasti sbalorditi e senza parole, sempre mentre gli italiani giacciono nelle terapie intensive, muoiono ed i medici si stanno massacrando con tutto il personale sanitario italiano per salvargli la vita rimanendo alcuni di loro contagiati ma facendo fede al giuramento fatto ad Ippocrate…..dei veri EROI.

Ci sono aziende cinesi già annunciate da alti vertici della Protezione Civile, che hanno in stock ventilatori polmonari, ma ci domandiamo se lo Stato italiano ha le possibilità economiche per pagarglieli perchè in caso contrario nulla gli verrà consegnato e la stranezza è che si continua a chiedere all’Unione Europea la possibilità di aumentare il debito sovrano per salvare l’Italia e gli italiani…….che stranezza.

Leggiamo poi sull’ANSA italiana che il medico si è scusato con la ASL italiana e con la Regione interessata……avrà ricevuto minacce ? (Articolo ripreso dall’ANSA italiana)

Lo volevano rovinare per aver detto la verità e metterlo a casa oppure ancora peggio, radiarlo dall’ordine dei medici ?(Articolo ripreso da La Stampa) sul cui giornale internet è ancora presente la video-denuncia che probabilmente metterà nei guai chi sta salvando vite a costo della propria.

E come volevasi dimostrare, il medico che ha denunciato per poi sotto minaccia, ritrattare, si ritrova in fin di vita ricoverato nel suo stesso ospedale  (Articolo ripreso da Il Giornale) ed ora chi risponderà di quest’ultimo pre-annunciato tentato omicidio ?

Come sempre, nessuno, perchè in Italia se tocchi le Istituzioni si insabbia tutto immediatamente e non viene mai fuori il colpevole…..alla faccia de “LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI”.

E’ sufficiente leggere l’articolo riportato sul “La Stampa”, giornale italiano, per comprendere il motivo per il quale lo hanno costretto a ritrattare.

Giudicate voi dal filmato ed indignatevi Voi al posto di quel medico per aver denunciato la verità, evidentemente egli non può più dire nulla ma Voi italiani ancora potete dire tanto e sono sicuro che anche Voi iniziate a pensare: “”Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone di alloro”

Ciò che sappiamo, dopo una telefonata effettuata in Italia all’Ospedale Civile Regionale “SPALLANZANI”, è che hanno anche loro difficoltà nell’approvvigionarsi di Dispositivi di Protezione Individuali per il loro personale sanitario e custodiamo gelosamente la prova di quanto ci è stato riferito.

Siamo rimasti stupefatti da un’inchiesta portata avanti da “La Repubblica”, un prestigioso quotidiano italiano, di cui mettiamo il link……..penso che tantissimi italiani quando ascolteranno la telefonata di un imprenditore italiano, si arrabbieranno molto

Il dr. Arcuri, nominato dal I Ministro italiano Giuseppe Conte nel frattempo messo a capo della Protezione Civile, sta organizzando, da quanto si legge sui giornali, un Boeing 777 che faccia la spola Italia – Cina……che qualcuno gli abbia dato l’ispirazione ?!?

Ed anzi, è nelle sue intenzioni, se già non l’ha fatto, far muovere gli aerei dell’Alitalia e la cosa è corretta, anche in virtù del fatto che l’Alitalia è stata sostenuta dagli italiani fino ad oggi.

Inizio a pensare che se ci offriamo come consulenti personali del dr. Arcuri forse facciamo meglio e possiamo aiutare di più i nostri connazionali.

Comunque, resta il fatto che se uno paga tutto il 100% non c’è Stato che ti blocchi un bel niente e ci stiamo domandando se qualcuno ha lesinato con i fornitori cinesi che hanno mandato alla Protezione Civile italiana mascherine simil fazzoletto non adatte come presidio medico sanitario e se in Cina hanno sbloccato le esportazioni del materiale che dovrebbe essere destinato all’Italia……l’avranno pagato ?!?

Non è dato sapersi.

Altro nodo, leggiamo su un giornale di un imprenditore che si lamentava in quanto si generano corti circuiti istituzionali, sempre in Italia, dove le merci di imprenditori privati vengono o bloccate (come asserisce lui) o sequestrate alla dogana italiana e che tutto viene dato a titolo gratuito alla Protezione Civile.

Ecco che a questo punto abbiamo ragione noi: “Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone di alloro”

Ora, dove verranno dati ed a chi destinati tutta quella valanga di miliardi che l’Italia riceve dall’Unione Europea ?

La cosa è molto sospetta ma, vediamo dove vogliono arrivare e chi c’è dietro, certo è che continueremo a scrivere finché ahimè, avremo vita o qualcuno non vorrà servirci una pizza farcita.

Roma 24 marzo 2020
A.D.T.

Tagged , , , .