FINANCING FOR BUSINESS

Financing for business companies - Financial Due DiligenceFinancing for companies thanks to SHADOIT CONSULTANCY GROUP, our partner and Maltese sister company, specialized in credit analysis and contacts with large financial groupsETHIOPIAN DIAMONDS

Financing for business companies at a time when for many countries that have been subject to the “credit crunch” by banks and especially to the unfulfilled agreements with the European Central Bank in feeding credit to companies, regular alternative markets have developed, by large overseas financial groups and thanks to large groups linked to investment funds that have taken advantage of the hole created by banks and have slipped in quickly, allowing even small businesses to resume work and production.

In this niche financial market, SHADOIT CONSULTANCY GROUP Maltese holding company and two companies internationally known in the financial field both in the United Arab Emirates and in Panamanian territory, have made interesting agreements and allowed managers and directors of companies, to be able to access business funding put in difficulty by the poor credit provided by commercial banks.

There is an opportunity to see if your company can access Business Financing by quickly purchasing a package designed by our professionals.

Financing for business companies is no longer something reserved for large industrial groups, but has become a normal activity even for small and medium-sized companies strangled by the globalized market, where if you are not at the forefront, if you do not make the right business investments, you are often doomed to failure.

It is not complicated to request financing for companies, it is enough to ask for our advice for financial due diligence, to draw up a bi-lingual request that will be delivered to you and to fill it in easily on your own computer, thanks to the help of a serious accountant whose work will be a precious object for the evaluation by the investment fund that will have to match your request.

  GO TO THE COMMERCIAL OFFER  

You will have to provide us with the email address of your accountant for any further information and, should we notice any problems, we will be able to intervene with our professional accountants, specialized in the application practices to the funds, which will obviously be subject to separate invoicing upon your explicit contractual request.

The manager of the company can request a pre-screening of his investment project, which has a low cost, to know if sending it to the Panamanian financial group can be taken into consideration and then, after a serious evaluation of our company, he can decide whether to start the necessary practices for the start of the practice of financing.

For financing for business companies, the financial due diligence that even for a small entrepreneur has a small and sustainable amount of money, will allow to deepen in the industrial project for the request of important financing for the realization, birth or expansion of companies and our company will verify and work with its officials so that this financial due diligence will be drawn up in an impeccable way and will face the two indispensable controls for the realization of the project:

The control carried out by the officials of the Panamanian Financial Group and the relative sending of all the documentation produced to the various Financial Entities (Investment Funds, Private Investors etc) identified for the success of the financial operation and therefore well disposed to the financing, even though they do not offer the guarantee of obtaining the company financing, since the only entity that will decide whether or not to finance you is the indisputable and unquestionable lender.

It remains clear that both the Panamanian Financial Group and the United Arab Emirates Financial Group, being accredited Advisors and Brokers, are linked to companies of professionals who work to certify the documents that make up the Due-Diligence and may require in-depth analysis of some documents in order to certify them; this certification is not free of charge and in fact you will have to be ready to pay about 8000 Euros (eight thousand euros) regularly invoiced and usually requested together with the presentation of the contract prepared by the Advisor.

In the contact request with our company, you will have to specify what your company does and describe the activity and the reason for the investment request, so that we can already provide you with a first answer via email to tell you if there is a possibility for the financing and to go ahead with your file and instruct a financial due diligence.

Some documents will be required to be true because if they are altered or even falsified, you risk being on the international financial black list and you will no longer be able to apply for financing for the purchase of a refrigerator.

For business financing, you will need a well-articulated, bi-lingual business plan (in your own language and in English), the last 3 (three) financial statements filed with your tax authorities, the last 2 (two) years of bank transactions (bank statements), the name of your bank and the name of your business manager and his or her contact information, articles of incorporation, bylaws and any social pacts of the company, certificate of vigor of your chamber of commerce, a well-made balance sheet, financially very descriptive as well as real, last 3 (three) invoices issued by the entity that provides you with the company’s electricity and many other documents that you can learn about by talking to our consultants.

As for the personal documents of the Legal Representative of the company, you will need a copy of the tax code, passport (as it is usually a guarantee that you do not have criminal convictions in progress), id-card or identity card, proof of residence consisting of the last 3 (three) invoices issued by the entity that provides the home electricity.

All documents listed above and others that you will be asked, must be in PDF format and can not be accepted if not in this format, as well as be scanned and printed like a book, therefore, PERFECT or they will be declared non-compliant and you must immediately resend them in the correct manner required.

In order to apply for business funding, you will need to provide us with a professionally prepared business plan in English (and if the company is Italian it must be in English as well) and in the event that you are unable to produce it or notice that it is of poor quality and not specifically representative and comprehensive, you may request the support of one of our professionals who will prepare it for you in English and will be billed separately, is very important for financing for business companies.

It is important to understand that you will have only one chance and that you will have to know how to make the most of it because once you are on the list of serious and solvent companies, future procedures will surely be more streamlined and the analysis of the Financial Entity will surely be more benevolent not looking at every document under a microscope.

You will have to think carefully and seriously about the reason for requesting financing for companies and the real amount your company needs to finance itself, which cannot be less than 500,000 Euros, as you will have to declare them in the request/questionnaire that we will provide you with and this will be the fulcrum on which the commission will assign the highest score to your file.

We remind you that it is NOT useless to hope to obtain financing for business companies and the opening of practices for financial due diligence even if your company has less than 3 (three) years of life (there must be at least two balance sheets), it is instead USELESS if you have not been truthful in your declarations of financial statements or if you have been subject to bankruptcy or bankruptcy procedures and / or criminal; are also excluded, of course, individuals and professionals as the only ones that are taken into account are small, medium and large companies, as well as industrial groups; We reiterate this information to avoid wasting your time and ours and to avoid a possible unpleasant refusal in the instruction of the practice as well as to remember that the company current accounts and the personal current account of the Administrator or Director of the company, must not be paltry or with small movements, but rather must be well moved and with amounts in stock higher than € 35. 000 (thirty-five thousand euros) and the gross annual turnover must be at least € 1.500.000 (one million five hundred thousand euros).

Once your file is completed, it will be sent to our Panamanian partner which is one of the most serious financial groups overseas, where it will be examined and analyzed following the contract signed with said Advisor and invoice payment for their professionals, simple checks will be made in the presence of doubts or discrepancies, as we remind you that the budgets are public and freely available, and if everything is in the rule will be sent to the attention of Financial Entities that will take it into consideration and issue a final judgment.

Following this assessment, for financing for business companies, the application for business funding will have completed its final course and you will be sent either a letter of termination of all commitments because the application has failed, o you may be presented with a contract of co-participation in the deal or you may be PROVISIONALLY imposed a provisional administrator or you may be presented with an insurance policy to be subscribed and paid immediately according to the modalities indicated by the commission of the Investment Fund, bearing in mind that each Fund has its own policies for the recovery of credit and that the annual percentage is approximately 3.04%, which is much lower than a commercial bank or merchant bank.

These modalities cannot be chosen by us and will depend on the Investment Fund willing to finance you, but they will guarantee the repayment in time of what has been granted and will subsequently result in the transfer to your declared company current account, to our satisfaction and above all yours.

Following the transfer received, must be paid IMMEDIATELY by contract, a small percentage ONE TANTUM as it is the payment for the work done by the financial group, which varies from 3% up to a maximum of 7% (high amount means lower percentage) and thus begin to give life to your project, which must always be well documented (invoices, contracts, etc. etc.) to always be able to demonstrate compliance with the agreements undertaken that may be subject to inspection.

Financing for business companies has been the subject of study by professionals SHADOIT CONSULTANCY GROUP that in agreement with a Maltese company, have created a package with a not exorbitant cost.

The package called PRE-SCREENING COMPANY, allows to examine and collect the necessary documentation for a PRE-DUE DILIGENCE, taking into consideration various financial factors to highlight if the eventual request and project has all the characteristics to access funding.

With the PRE-SCREENING COMPANY package, if positive and interesting aspects are highlighted for investors, it will be possible to proceed to the next step of the PRE-DUE DILIGENCE, which has an undoubtedly higher cost.

 

Buy your PRE-SCREENING online

 

Our consultants are at your complete disposal, if you are seriously interested do not think about it and contact us.

Finanziamenti per le imprese

Finanziamenti per le imprese

Finanziamenti per le imprese - Financial due diligenceFinanziamenti per le imprese grazie alla SHADOIT CONSULTANCY GROUP, nostra partner e societĂ  maltese, consorella, specializzata nell’analisi del credito e contatti con grandi gruppi finanziariTROPPI SOLDI SUI CONTI CORRENTI

Finanziamenti per le imprese in un momento in cui per molti Paesi che sono stati oggetto di “credit crunch” da parte delle banche e soprattutto degli accordi disattesi con la Banca Centrale Europea nell’alimentare il credito alle imprese, si sono sviluppati mercati alternativi regolari, da parte di grandi gruppi finanziari d’oltre oceano e grazie a grandi gruppi legati ai fondi d’investimento che hanno approfittato del buco creato dalle banche e ci si sono infilati velocemente, consentendo anche alle piccole imprese di riprendere a lavorare e produrre.

In questa nicchia di mercato finanziario, la SHADOIT CONSULTANCY GROUP società holding maltese e due società internazionalmente conosciute in ambito finanziario sia negli Emirati Arabi Uniti che in territorio panamense, hanno stretto accordi interessanti ed ha consentito ai manager ed agli amministratori delle aziende, di poter accedere ai finanziamenti aziendali messi in difficoltà dallo scarso credito erogato delle banche commerciali.

Esiste la possibilità di poter verificare se la propria azienda può accedere ai Finanziamenti per le Imprese acquistando rapidamente un pacchetto studiato dai nostri professionisti.

I finanziamenti per le imprese non sono piĂą una cosa riservata ai grandi gruppi industriali, ma è diventata un’attivitĂ  normale anche per le piccole e medie imprese strangolate dal mercato globalizzato, dove se non si è all’avanguardia, se non si fanno i giusti investimenti aziendali, spesso si è destinati al fallimento.

Non è complicato richiedere i finanziamenti per le imprese, è sufficiente richiedere la nostra consulenza per la financial due diligence, redarre una richiesta bi-lingue che vi verrĂ  consegnata e compilarla con semplicitĂ  sul proprio computer, grazie all’aiuto di un serio commercialista il cui lavoro sarĂ  oggetto prezioso per la valutazione da parte del fondo d’investimento che dovrĂ  corrispondere la vostra richiesta.

VAI ALL’OFFERTA COMMERCIALE

Dovrete metterci a disposizione l’indirizzo email del vostro commercialista per eventuali ragguagli e, dove nel caso dovessimo notare eventuali problematiche, potremo intervenire con nostri professionisti esperti commercialisti, specializzati nelle pratiche di richiesta ai fondi, che ovviamente saranno oggetto di fatturazione separata dietro vostra esplicita richiesta contrattualizzata.

Il manager dell’azienda potrĂ  richiedere un pre-screening del suo progetto d’investimento che ha un costo esiguo, per sapere se inviandolo al gruppo finanziario panamense potrĂ  essere preso in considerazione ed in seguito, dopo una seria valutazione della nostra azienda, potrĂ  decidere se dar corso alle pratiche necessarie per l’avviamento della pratica di finanziamento.

La financial due diligence che anche per un piccolo imprenditore ha una cifra esigua e sostenibile, consentirĂ  di approfondire nel progetto industriale per la richiesta di finanziamenti importanti per la realizzazione, la nascita o l’ampliamento delle imprese e la nostra azienda verificherĂ  e lavorerĂ  con i propri funzionari perchĂ© tale  financial due diligence venga redatta in maniera impeccabile ed affronti i due controlli indispensabili per la realizzazione del progetto:

Il controllo operato dai funzionari del gruppo finanziario panamense ed il relativo invio di tutta la documentazione prodotta alle varie EntitĂ  Finanziarie (Fondi d’Investimento, Investitori privati etc) individuate per la buona riuscita dell’operazione finanziaria e quindi ben disposte al finanziamento, pur non offrendo la garanzia di ottenere i finanziamenti aziendali, in quanto l’unica entitĂ  che deciderĂ  se finanziarvi o meno è l’indiscutibile ed inappellabile finanziatore.

Rimane chiaro che sia il Gruppo Finanziario Panamense che il Gruppo Finanziario degli Emirati Arabi Uniti, essendo Advisor e Broker accreditati, sono legati a societĂ  di professionisti che lavorano per certificare i documenti che compongono la Due-Diligence e potranno richiedere approfondimento su alcuni documenti per poi certificarli; tale certificazione non è gratuita ed infatti si dovrĂ  essere pronti a pagare circa 8000 Euro (ottomila Euro) regolarmente fatturati e solitamente richiesti insieme alla presentazione del contratto preparato dall’Advisor.

Nella richiesta di contatto con la nostra azienda, dovrete specificare di cosa si occupa la vostra impresa e descriverne l’attività ed il motivo della richiesta di investimento, in modo che potremo già fornirvi una prima risposta via email per dirvi se esiste la possibilità per il finanziamento e per andare avanti con la vostra pratica ed istruire una financial due diligence.

Saranno richiesti alcuni documenti che dovranno essere veritieri in quanto se risultassero alterati o addirittura falsati, rischiereste di entrare nella black list finanziaria internazionale e non potreste più richiedere nemmeno un finanziamento per l’acquisto di un frigorifero.

Per i finanziamenti per le imprese, occorrerĂ  predisporre un business plan ben articolato e redatto in bi-lingua (nella vostra lingua ed in inglese), gli ultimi 3 (tre bilanci) dichiarati presso le vostre unitĂ  tributarie, gli ultimi 2 (due) anni di movimentazioni bancarie (estratti conto), il nominativo della vostra banca e del funzionario alle imprese che vi segue con i suoi relativi recapiti telefonici bancari, atti costitutivi, statuto ed eventuali patti sociali della societĂ , certificato di vigenza della propria camera di commercio, un bilancino ben fatto, finanziariamente molto descrittivo oltre che reale, ultime 3 (tre) fatture emesse dall’ente che vi fornisce l’energia elettrica aziendale e molti altri documenti che potrete conoscere parlando con i nostri consulenti.

Per quanto riguarda i documenti personali del Legale Rappresentante dell’azienda, sarĂ  necessaria copia del codice fiscale, passaporto (in quanto è solitamente garanzia che non si hanno condanne penali in corso), id-card o carta di identitĂ , prova di residenza consistente nelle ultime 3 (tre) fatture emesse dall’ente che gli fornisce l’energia elettrica domiciliare.

Tutti i documenti sopra elencati ed altri che vi saranno richiesti, dovranno essere in formato PDF e non potranno essere accettati se non in questo formato, oltre che essere scansionati e stampati come un libro, quindi, PERFETTI o verranno dichiarati non conformi e dovrete immediatamente reinviarli nel corretto modo richiesto.

Per la richiesta dei finanziamenti per le imprese, dovrete fornirci un business plan professionalmente redatto in inglese ( e se l’impresa è italiana dovrà essere redatto anche in quest’ultima lingua) e nel caso non siate in grado di produrlo o notassimo che sia di qualità scadente e non specificamente rappresentativo ed esaustivo, potrete richiedere il supporto di un nostro professionista che lo redarrà per voi in Inglese e sarà oggetto di fatturazione separata.

E’ importante comprendere che avrete un’unica possibilitĂ  e che dovrete saperla sfruttare al meglio in quanto una volta entrati nella lista delle aziende serie e solvibili, le future procedure risulteranno sicuramente piĂą snelle e l’analisi dell’EntitĂ  Finanziaria sarĂ  sicuramente piĂą benevola non osservando al microscopio ogni vostro documento.

Dovrete riflettere attentamente e seriamente sul motivo della richiesta di finanziamenti per le imprese e sul reale importo di cui abbisogna la vostra azienda per finanziarsi che non potrĂ  essere inferiore ai 500.000 Euro, in quanto dovrete dichiararli nella richiesta / questionario che vi forniremo e questo sarĂ  il fulcro sul quale verterĂ  il punteggio maggiore che assegnerĂ  la commissione alla vostra pratica.

Ricordiamo che NON è inutile sperare di ottenere finanziamenti per le imprese e l’apertura delle pratiche per la financial due diligence anche se la vostra impresa ha meno di 3 (tre) anni di vita (devono esistere almeno due bilanci), è invece INUTILE se non siete stati veritieri nelle vostre dichiarazioni di bilancio o se siete stati oggetto di fallimenti o procedure concorsuali e/o penali; sono inoltre escluse, ovviamente, le persone fisiche ed i liberi professionisti in quanto le uniche che vengono prese in considerazione sono le aziende piccole, medie e grandi, nonchĂ© i gruppi industriali; ribadiamo queste informazioni per evitare perdite di tempo vostre e nostre ed evitarvi un eventuale spiacevole rifiuto nell’istruzione della pratica oltre che ricordare che i conti correnti aziendali ed il conto corrente personale dell’Amministratore o Director dell’azienda, devono non possono essere miseri o con movimentazioni esigue, ma bensì devono essere ben movimentati e con importi giacenti superiori ai € 35.000 (trentacinquemila Euro) oltre che il fatturato lordo annuale dovrĂ  essere di almeno € 1.500.000 (un milione e cinquecentomila Euro).

Una volta che la vostra pratica sarĂ  completata, verrĂ  inviata al nostro partner panamense che è uno dei piĂą seri gruppi finanziari d’oltre oceano, dove verrĂ  presa in esame ed analizzata a seguito di contratto stipulato con detto Advisor e pagamento fattura per i loro professionisti, verranno effettuate semplici verifiche in presenza di dubbi o discordanze, in quanto siamo a ricordarvi che i bilanci sono pubblici e liberamente consultabili, e se tutto sarĂ  nella regola verrĂ  inviata all’attenzione di EntitĂ  Finanziarie che la prenderanno in valutazione ed emetteranno un giudizio definitivo.

A seguito di tale valutazione, la richiesta per i finanziamenti per le imprese avrĂ  compiuto il suo percorso definitivo e vi verrĂ  fatta pervenire o una lettera di disdetta da ogni impegno perchĂ© la pratica ha dato esito negativo, o vi potrĂ  essere sottoposto un contratto di compartecipazione all’affare o vi potrĂ  essere PROVVISORIAMENTE imposto un amministratore provvisorio oppure potrĂ  esservi sottoposta un’assicurazione da sottoscrivere e pagare subito secondo le modalitĂ  indicate dalla commissione del Fondo d’Investimento, tenendo presente che ogni Fondo ha le sue policy per il recupero del credito e che la percentuale annua è all’incirca del 3,04%, il che vuol dire, molto piĂą bassa di una banca commerciale o banca d’affari.

Queste modalitĂ  non possono essere da noi scelte e dipenderanno dal Fondo d’Investimento disposto a finanziarvi, ma garantiranno la restituzione nel tempo di quanto concesso e comporteranno in seguito il bonifico sul vostro conto corrente aziendale dichiarato, con soddisfazione nostra e soprattutto vostra.

A seguito del bonifico ricevuto, dovrà essere IMMEDIATAMENTE corrisposta per contratto, una piccola percentuale UNA TANTUM in quanto è il pagamento per il lavoro svolto dal gruppo finanziario, che varia da un 3% fino ad un massimo del 7% (importo elevato comporta percentuale più bassa) ed inizierete così a dar vita al vostro progetto che, dovrà essere sempre ben documentato (fatture, contratti etc etc) per poter sempre dimostrare di aver rispettato gli accordi intrapresi che potranno essere soggetti ad ispezioni.

Il finanziamento per le imprese è stato oggetto di studio dei professionisti SHADOIT CONSULTANCY GROUP  che in accordo con una società maltese, hanno realizzato un pacchetto dal costo non esorbitante.

Il pacchetto chiamato PRE-SCREENING COMPANY, consenta di esaminare e raccogliere la documentazione necessaria ad una PRE-DUE DILIGENCE, prendendo in consideraziona vari fattori finanziari per evidenziare se l’eventuale richiesta e progetto ha tutte le caratteristiche per accedere ai finanziamenti.

Con il pacchetto PRE-SCREENING COMPANY, qualora si evidenziassero aspetti positivi ed interessanti per gli investitori si potrà procedere al passaggio successivo della PRE-DUE DILIGENCE che ha un costo indubbiamente superiore.

 

Acquista Online il tuo PRE-SCREENING 

 

I nostri consulenti sono a vostra completa disposizione, se siete seriamente interessati non pensateci e contattateci.

Finanziamenti per le imprese

Finanziamenti aziendali

Finanziamenti aziendali sono sempre stati per i manager il modo di accedere ai Fondi di Investimento Internazionali per operare investimenti nelle imprese

Finanziamenti Aziendali

La richiesta e la mancata erogazione di Finanziamenti Aziendali, purtroppo negli ultimi anni, ci hanno fatto vedere come il credito bancario si sia rivelato sempre piĂą chiuso e miope, anche quando la Banca Centrale Europea abbassava i tassi chiedendo alle banche dei vari Stati, di favorire gli investimenti aziendali.

Molte sono le responsabilitĂ  dell’Europa,  ma sono le banche che hanno applicato la politica del “credit crunch” diventando sempre piĂą avare nel concedere finanziamenti aziendali incamerando sempre piĂą denaro nei propri forzieri.

Private dei finanziamenti aziendali le grandi imprese hanno avuto grandi difficoltà e le piccole e medie imprese hanno iniziato a  fallire causando la perdita di posti di lavoro.

Ma come sempre, si è tenuto ben nascosto il fatto che esistono “i mercati”, che in tanti pensano siano un qualcosa di alieno, non pensando che detti mercati non sono altro che fondi di investimento dietro cui molto spesso ci sono i fondi pensionistici dei più potenti Paesi mondiali, che investono proprio nelle imprese, convinti che solo così si può produrre ricchezza e ridare slancio alle proprie economie oltre che guadagnarci dagli interessi molto bassi, consentendo profitti e dividendi per i propri soci e favorendo i finanziamenti aziendali.

Le restrizioni messe dalle banche per i finanziamenti aziendali, hanno iniziato a diventare inutili, in quanto tanti imprenditori si sono rivolti a grandi gruppi finanziari d’oltre oceano in modo diretto o tramite loro partner e la SHADOIT CONSULTANCY GROUP LTD di Malta, società nostra consorella e nata proprio per un’ accesso al credito più snello, veloce e quasi sempre certo se consolidato da validi motivi e documenti ritenuti veritieri ed idonei.

Ottenere dei finanziamenti aziendali vuol dire poter gestire questo credito in maniera finalizzata, investendo su immobili, beni mobili, macchinari necessari al fattore umano, tutto per un adeguamento competitivo e tecnologico della propria azienda, praticamente vuol dire rendere competitiva la propria attivitĂ  e poter affrontare il mercato economico in competizione con altre imprese.

Esiste la possibilità di poter verificare se la propria azienda può accedere ai Finanziamenti per le Imprese acquistando rapidamente un pacchetto studiato dai nostri professionisti.

I finanziamenti aziendali, sono uno strumento utile per l’impresa, quando c’è bisogno di investire ma non si hanno le risorse necessarie per  soddisfare esigenze quali l’acquisto di nuovi impianti, ammodernamento di quelli già esistenti per potenziarli e rendere la produzione più veloce, snella e competitiva, l’acquisto di nuovi automezzi ed attrezzature, l’ampliamento ed il miglioramento delle strutture immobili aziendali, le spese utili per il miglioramento, la scoperta e l’attuazione di nuove tecniche di produzione, investimenti pubblicitari utili alla sponsorizzazione dei propri prodotti e l’acquisto di brevetti.

In Italia, molti pseudo professionisti hanno approfittato della situazione difficile dei manager, illudendoli che pagando decine di migliaia di euro gli avrebbero risolto il problema creditizio, incantandoli con con false speranze e sogni di ricchezza irrealizzabili.

Alcuni Manager hanno perso soldi pagando business plan realizzati male e inutilizzabili per l’interesse dei Fondi di Investimento Internazionali.

Spesso ci è capitato di analizzarne qualcuno e ci siamo resi conto che erano incompleti di dati, non vi erano descritte le analisi finanziarie e non si configuravano affatto al tipo di produzione che svolgeva l’impresa, non rappresentandola al meglio per avviare l’accesso ai finanziamenti per le imprese.

Altre volte ci sono capitati documenti contabili, bilanci e bilancini redatti da commercialisti o presunti professionisti che forse sarebbero dovuti tornare tra i banchi universitari, in quanto rasentavano il falso in bilancio a scapito dell’imprenditore che si era fidato di loro, sentendo che conoscevano personaggi importanti o vedendo uffici lussuosi ma non verificando presso qualche cliente la professionalità e le capacità di tali commercialisti.

La documentazione richiesta per i finanziamenti aziendali deve essere redatta in maniera impeccabile, il business plan deve essere bi-lingua e cioè nella lingua di chi richiede detto credito ed in inglese, i bilanci devono essere credibili e veritieri e soprattutto corrispondenti a quelli depositati presso i tribunali ed i bilancini devono essere ben realizzati ed impostati non evidenziando errori.

Per l’accesso ai finanziamenti aziendali bisogna avere le idee molto chiare sugli obiettivi da raggiungere e saper descrivere in breve cosa si intende fare nel momento in cui riceveremo i soldi richiesti.

Vi ricordiamo che sia la SHADOIT CONSULTANCY GROUP, che la SHADOIT CONSULTANCY GROUP LTD di Malta, che i nostri prestigiosissimi partners d’oltre oceano, hanno tecnici e professionisti sparsi per il mondo e la verifica di ciò che si sta dichiarando comporta non più di pochi minuti, quindi è sempre meglio essere chiari e veritieri per avere la possibilità di poter accedere ai finanziamenti aziendali.

Noi della SHADOIT CONSULTANCY GROUP ed i nostri partners, abbiamo tutto l’interesse perché i nostri clienti rimangano soddisfatti in quanto il raggiungimento dei loro obiettivi finalizzati ai finanziamenti aziendali, è per noi un eccellente biglietto da visita ed una potente pubblicità che si muove con il passa parola.

Le soluzioni per realizzare i propri sogni esistono, non bisogna improvvisare ma affidarsi a consulenti di provata esperienza

I nostri consulenti sono a vostra completa disposizione, se siete seriamente interessati non pensateci e contattateci

.

Finanziamenti Aziendali

Inghilterra per il business

Inghilterra per il business, ecco riaffiorare tutta una serie di prospettive che richiedono sicuramente l’attenzione di chi vuol fare affari reali e soprattutto velocemente come non si è solitamente abituati

Inghilterra per il business

Bisogna innanzi tutto dire che in Inghilterra la tassazione è una delle più apprezzabili in quanto è trasparente ed ha un’aliquota fissa al 19% fino ad 1.500.000 GBP (un milione e mezzo di sterline) e già il fatto di poter pagare delle tasse adeguate al lavoro che uno svolge è il maggior vantaggio che possiamo trovare in un’Europa continuamente vessata.

Contrariamente ad altri Stati che adottano politiche fiscali molto aggressive, da stato di polizia, l’Inghilterra predilige la pace sociale e la fiducia verso i propri contribuenti che difficilmente tradiscono le aspettative di questo importante e serio Stato.

Il business scorre veloce e proprio in virtù del fatto che oggi possiamo vendere partite di occhiali e domani possiamo decidere di vendere interi bancali di patate, il profitto è al primo posto e le aziende godono di tutta una serie di innumerevoli vantaggi fiscali dettati da una vera e reale semplificazione burocratica che ne snellisce e rende veloce le possibilità offerte dai mercati internazionali.

Con il BREXIT, si sta vagliando la possibilitĂ  di abbattere ulteriormente le aliquote fiscali e si ventila l’occasione per scendere da un 19% ad un 10% grazie all’alleggerimento ottenuto con la separazione dal pesante fardello europeo rendendo primaria l’Inghilterra per il business

Molti professionisti suggeriscono, prima di registrare una societĂ  in Inghilterra, di registrarne una o alle Maldive, o nel Belize o nel Delaware per poi farle diventare azioniste di maggioranza nelle neo societĂ  che si andranno a costituire in Gran Bretagna.

Ciò non è, secondo i nostri consulenti, di primaria necessità, in quanto si possono comunque sottoscrivere contratti di agenzia con altre società e corrispondere il 95% dei profitti lasciandone un 5% in Inghilterra, sui cui importi dovremo andare a pagarne le tasse.

La differenza sostanziale consta nel fatto che il mantenere una netta separazione tra le aziende, ci potrebbe tornare utile in un prossimo futuro nel caso di problemi con la societĂ  inglese, pur potendone abbattere la giĂ  esigua tassazione.

Aprire una società in Inghilterra per il business è aver acquisito una marcia in più rispetto ai propri competitor europei e soprattutto italiani, perché innanzitutto non c’e’ il fardello del Data Protection Agency (Garante Privacy) che ci obbliga a registrazioni fantasiose, ma è necessario solamente il rispetto della net-etiquette e delle norme sul trattamento dei dati.

Non abbiamo il problema di dichiarare l’IVA in quanto non viene rilasciata la partita IVA se non raggiungiamo un’importo lordo di 83.000 Sterline ed il tempo per ottenerla varia dai 3 mesi ai 5 mesi ed a fine anno, nel caso avessimo superato tale importo, dovremo pagare solo il 10% sul reddito.

I notai ai quali siamo abituati per redigere contratti, sviluppare eventuali rapporti societari ed altro, non sono piĂą il cardine portante delle societĂ  in quanto tutte le operazioni si possono svolgere velocemente senza la loro indispensabile presenza con un risparmio non indifferente.

Inghilterra per il business

Le societĂ  non pagano tasse fino al compimento del ventunesimo mese e si avrĂ  il solo obbligo di tenere la contabilitĂ  in modo semplice, ordinato e veloce grazie anche ad alcune applicazioni online molto intuitive o utilizzando il pacchetto di fatturazione della SHADOIT CONSULTANCY GROUP.

La forma societaria più utilizzata in Inghilterra è la Ltd (Private Limited Company) che è l’equivalente delle Società a Responsabilità Limitata (Srl) italiane ma con la differenza che una Limited inglese gode di vantaggi inimmaginabili per un manager abituato a lavorare con società italiane, distinguendosi per snellezza, economicità nella costituzione e stesura di contratti.

In Inghilterra per il business, le Limited inglesi possono avere fino a due Director (Amministratori) ma solitamente ne viene nominato solamente uno che può anche essere unico azionista (shareholder), non vi è un limite alla somma minima da versare per la costituzione societaria (può essere dichiarato anche un capitale sociale da 1 GBP), e diversamente dalle Srl italiane, per quanto esista una separazione dai soci e amministratori rispondendo solo con il capitale sociale o percentuale di esso, difficilmente un Director viene perseguitato se la società non riesce a spiccare bene finanziariamente.

Con la realizzazione del BREXIT e l’accordo con l’Unione Europea, l’Inghilterra è riuscita ad accaparrarsi ulteriormente i benefici di cui già godeva nel passato per il libero commercio e gli scambi commerciali, avendo però mano libera per accordi bilaterali con altri Paesi senza i limiti che l’Unione Europea impone ai propri Stati membri.

Esiste comunque il problema che molti si pongono per ciò che viene definita “estero vestizione”, ma è anche questa una delle tante vessazioni che alcuni Stati cercano di mettere in piedi per tassare i propri cittadini e per evitarne gli effetti, si ricorre ai cosiddetti “nominee” e cioè, persone residenti in Inghilterra che prestano il proprio nominativo per farci da Director e Shareholders, rilasciandoci una deposizione fiduciaria (nel caso degli shareholders) ed una procura (nel caso dei Director) e consentendoci legalmente di pilotare la societĂ  come meglio crediamo possa essere per il business che intendiamo sviluppare, oppure costituendo prima una societĂ  nel Delaware (USA) che tra l’altro ha tassazione 0 (zero) e poi incorporando la societĂ  in Inghilterra come Ltd dove la societĂ  del Delaware (USA) è detentrice del 100% del pacchetto azionario (shareholder) ed anche se noi siamo nominati Director, non è indispensabile che percepiamo uno stipendio che dovrebbe, a rigor di logica, essere tassato nello Stato di nostra residenza e quindi potremo sfruttare l’occasione dell’Inghilterra per il business.

Inghilterra per il business

Se vorrete aprire una societĂ  offshore in Inghilterra, la SHADOIT CONSULTANCY GROUP vi metterĂ  a disposizione tutta la sua esperienza ed assistenza dettata da importanti consulenti finanziari e societĂ  partner di rilevante esperienza ed importanza, consentendovi di raggiungere velocemente il vostro obbiettivo in tutta sicurezza ed in piena legalitĂ  e soprattutto con una burocrazia minima.

Potrete sempre contare sulla consulenza dei nostri professionisti e dei nostri partner per le vostre operazioni di business, per la ricerca di eventuali investitori in vostri progetti e per proteggere i vostri capitali ed i vostri beni grazie anche alla stretta collaborazione esistente con un’importante e soprattutto, seria societĂ  Corporation di Panama, che potrĂ  costituire fondazioni che metteranno al riparo i vostri beni o richiederci di registrare societĂ  LLC nello Stato del Delaware (USA) per proteggere i vostri beni e capitali ottenendo documentazione perfettamente in linea con gli standard europei (documenti apostillati e notarizzati come prescrive la convenzione dell’AIA).

Potrete richiederci di agire in vostro nome (rapporto fiduciario) e potrete richiederci l’apertura di conti correnti bancari in Paesi geo politicamente stabili dove altri non potrebbero riuscire nell’impresa in quanto non siete residenti in quel Paese, ma dove noi, abbiamo stretto nel tempo rapporti d’affari e rapporti statuali di primaria importanza.

La nostra guida per il vostro business sarĂ  un valore aggiunto che vi consentirĂ  di fare affari velocemente ed in totale sicurezza, potendo avvalervi anche di esperti avvocati con notevole esperienza in diritto internazionale, esperti commercialisti e funzionari di primissimo livello con anni di esperienza maturata dietro le spalle in prestigiose azienInghilterra per il businessde internazionali.

I nostri consulenti sono a vostra completa disposizione, se siete seriamente interessati non pensateci e contattateci

.

Inghilterra per il business

Proteggere i risparmi bancari ed i beni

Proteggere i risparmi bancari, questa è la preoccupazione che sta mettendo in crisi migliaia di famiglie di risparmiatori italiani contrariamente a quanto accade in Gran Bretagna dove l’economia ed una finanza territoriale molto solida respira aria diversa anche se i mass-media fanno credere ci sia una crisi istituzionale

Proteggere i risparmi bancari ed i beni

Il Governo italiano con i suoi atteggiamenti irriducibili, non cercando di ripensare in alcun modo al cambio della manovra finanziaria, ma facendo solo piccolissimi aggiustamenti per consentire il mantenimento di promesse elettorali bellissime per un popolo tanto vessato per cui sono arrivati a 5.000.000 (cinquemilioni) di persone alla soglia della povertà, dove per effettuarle dovrebbe avere le finanze statali in ordine e non un debito pubblico spaventoso, sta arrivando allo scontro con l’Unione Europea.

Tutto parte da pensieri anti europeisti dei due partiti di maggioranza che ante elezioni inneggiavano al ritorno alla Lira come la soluzione a tutti i mali dell’Italia, non dicendo però che varrebbe solo il 70% di un Euro a causa dell’immediata svalutazione (70 cents per 1 Euro) e che i debiti dovrebbe comunque ripagarli non nella ex nuova valuta sovrana ma nella valuta ad oggi corrente (Euro).

L’italianità ed il ritorno alla pretesa di rispetto da parte degli altri Paesi è lodevole ed anche alcuni di noi della SHADOIT CONSULTANCY GROUP che sono italiani vorrebbero il bene del proprio Paese perché lo amano ed ogni giorno provano disappunto ed indignazione per quanto sta accadendo, ma non siamo professionalmente, assolutamente d’accordo con questi sistemi anti economici e finanziariamente pericolosi, che porteranno ad una sicura recessione dopo un primo rimbalzo finanziario e probabilmente ancora più povertà con il possibile avvento della Troika che distrusse economicamente la Grecia.

Cominciamo con il dire che dopo l”approvazione del bail-in i correntisti delle banche sono tenuti a partecipare con i propri risparmi al risanamento della banca in caso di fallimento o di probabile fallimento e che già questo è un profondo rischio per chi detiene capitali sui propri conti correnti senza aver diversificato i propri investimenti.

Perché gli italiani hanno paura della crisi economica ?

Le affermazioni di un azionista partitico del Governo italiano, quelle da sempre decantate anche dai governi precedenti sulla soliditĂ  del Paese grazie all’educazione degli italiani propensi al risparmio bancario, hanno fatto luccicare gli occhi ad altri Paesi dell’Euro-gruppo che pur avendo le finanze in ordine o quasi in ordine, non godono della ricchezza economica dell’Italia e correttamente, Germania in testa, hanno giĂ  ventilato la possibilitĂ  di far abbassare il debito pubblico italiano con l’aiuto economico dei cittadini italiani per mezzo di un prelievo forzoso pari al 20% su tutti i conti correnti bancari portando gli italiani ad agire per proteggere i risparmi bancari ed i beni.

Inutile la mossa delle banche italiane che stanno proponendo il cambio in altra valuta, perché pur facendo quest’operazione, in caso di prelievo forzoso non potrebbero che ottemperare alla direttiva governativa e nel frattempo hanno immediatamente capitalizzato e guadagnato sul cambio effettuato.

In caso di ritorno alla Lira e di prelievo forzoso per evitare la Troika europea, non verrebbero colpiti solo i risparmi ma anche gli stipendi degli statali e le pensioni che fanno parte anche quelle delle finanze pubbliche italiane, ma questo se ne guardano bene tutti dal dirlo; verrebbe messo in ginocchio uno Stato fondatore dell’Unione Europea.

Stesso il fatto che alcuni pseudo economisti dicano che l’acquisto di titoli di Stato italiani ed i Bond italiani sono un investimento sicuro e garantito non corrisponde alla realtà, in quanto in caso di grave crisi e ritorno alla Lira, verrebbero ridenominati subito nella ex-nuova valuta con una perdita finanziaria inimmaginabile nel peggior caso: “Il default”.

Discorso diverso sarebbe per le azioni italiane, dove molto probabilmente troverebbero un apprezzamento in borsa per bilanciare la svalutazione nel primo periodo di rimbalzo, ma la perdita di valore della nuova valuta sarebbe nettamente più elevato ricordando sempre che questo non varrebbe per i titoli bancari in quanto le banche con miliardi di bond italiani e perdita elevatissima di capitali, sarebbero a rischio di fallimento ed è quindi chiaro cosa accadrebbe all’Italia se decidesse di uscire dall’Unione Europea.

CONTACT US - CONTATTACI

Come si può tutelare i risparmi e quindi i capitali ?

Non è molto complicato comprendere che bisogna diversificare su più investimenti e spostare i propri risparmi su banche diverse, sia appartenenti all’Eurozona che al di fuori dell’Unione Europea ma in Stati geo-politicamente affidabili e sicuri e soprattutto con banche che abbiano agenzie presenti almeno nel Regno Unito dove è importante proteggere i risparmi bancari ed i beni.

Il consiglio che molti operatori stanno elargendo, è quello di aprire dei conti correnti online e di spostare i propri capitali, ma ciò non corrisponde ad un buon consiglio, in quanto molte e-bank si sono rivelate nel tempo poco affidabili perché sprovviste di Licenza Bancaria e quindi con un serio rischio per avere un capitale garantito, specialmente in questo periodo difficile per le economie finanziarie europee.

Inutile ribadire il concetto di NON EVASIONE, in quanto è sufficiente dichiarare il proprio conto corrente che MAI potrĂ  essere comunque oggetto di patrimoniale se aperto in uno Stato estero e pagare l’IVAFE ed il 2×1000 sulla giacenza media annuale allo Stato italiano, quindi una cifra irrisoria tutelata anche dalla Banca Centrale Europea con regole molto stringenti e sicure che aiutano a proteggere i risparmi bancari.

E’ normale pensare di acquistare titoli di altri Stati finanziariamente solidi e sicuri come bene rifugio, direttamente su borse estere e grazie ad agenti di borsa accreditati ed è un’operazione che già molte banche italiane hanno iniziato a fare nel silenzio più totale, per garantire i propri azionisti.

Il Governo italiano ha negato di aver iniziato a parlare di ritorno alla Lira, giocando sul fatto che la gente, con i problemi giornalieri di lavoro, familiari e finanziari, si sia dimenticata che i due partiti che lo compongono, fino a pochi mesi prima delle elezioni, prospettavano proprio l’uscita dall’Euro e cercarono di mettere a capo del Ministero Economie e Finanze, un forte euro-scettico che parlava di “cigno nero” e prospettava la strada del sovranismo economico: “Il Prof. Paolo Savona”, illustre accademico italiano ed espertissimo di finanza mondiale.

Se una persona non ha dimestichezza con i mercati, deve affidarsi ad esperti broker regolarmente iscritti all’albo, in quanto il pericolo di finire nelle mani di truffatori o speculatori, in questo periodo è molto elevato, specialmente se sono operatori non indipendenti legati alle banche e che cercano di invogliare su titoli bancari di Istituti al momento considerati sicuri (classico esempio le banche italiane fallite e la totale perdita dei risparmi degli investitori) mettendo a rischio il fatto di proteggere i risparmi bancari.

Il consiglio dei consulenti finanziari della SHADOIT CONSULTANCY GROUP è quello di affidarsi a broker appartenenti a società indipendenti estere o a broker indipendenti non legati al territorio italiano per avere sempre il massimo della loro obbiettività per le valutazioni economiche finanziarie che saranno portati a dare.

Ma le possibilità di proteggere i propri beni e capitali non si esauriscono con le risorse protette nella pancia delle banche, in quanto è conveniente costituire società estere, avere un passaporto per tutti i propri familiari, costituire trust e cedere i patrimoni alle proprie società come fondo fiduciario o parte del capitale sociale, per fare in modo che diventino intoccabili in caso di disastro economico dello Stato italiano.

Oppure si può ricorrere a strumenti come il mandato fiduciario, uno strumento molto interessante dal punto di vista giuridico, mediante il quale pur rimanendo in capo al mandante della titolarità più completa del bene, viene attribuita alla società mandataria l’amministrazione del bene per realizzare un interesse del fiduciante, garantendosi così riservatezza e l’amministrazione di beni ma con dei costi per la consulenza finanziaria e per chi amministra il bene o capitale per proteggere i risparmi bancari ed i beni.

Esistono anche altri strumenti di fondamentale importanza, quali le fondazioni di diritto ed interesse privato che, grazie ai nostri partner possono essere utili per garantire la corretta gestione del proprio patrimonio immobiliare con possibilitĂ  di Trust.

Per quanto riguarda il vostro denaro, esistono soluzioni abbastanza sicure quali i conti correnti bancari offshore, i conti correnti bancari cifrati ed molte altre soluzioni che contattandoci potremo offrirvi.

Inutile è quindi pensare ad investire sul buon vecchio mattone, perché con la perdita percentuale sul valore di acquisto dell’investimento che ad oggi si è attestata ad un 23%, con il rischio di una patrimoniale che ne abbatterebbe ulteriormente il valore e con un ipotetico rischio del default dell’Italia, non è più da considerarsi un buon investimento per proteggere i risparmi bancari ed i beni.

Proteggere i risparmi bancari ed i beni

OFFSHORE FONDAZIONI A PANAMA E SOCIETA’

Fondazioni a Panama e societĂ  offshore come holding ci possono permettere di incorporare societĂ  in paradisi fiscali abbattendo notevolmente i costi di gestione

societĂ  offshore e fondazioni in Panama - Protezione di beni - Protezione di capitali - protezione di beni e capitali

Fondazioni a Panama e società offshore nei luoghi considerati paradisi fiscali, sono alcuni dei servizi di base che SHADOIT CONSULTANCY GROUP può fornire compresa la consulenza aziendale, la protezione dei beni e dei patrimoni e la costituzione di società a Londra, nonchè la creazione di holding e trust in tutto il mondo.

SHADOIT CONSULTANCY GROUP fornisce non solo servizi completi per la registrazione, ma anche la gestione di aziende internazionali.

Con tali strutture è possibile usufruire di normative per proteggere e moltiplicare patrimoni, beni e ricchezza.

Per raggiungere questo obiettivo, ci appoggiamo a consulenti professionisti del mondo finanziario facenti parte di societĂ  inserite in Paesi come Panama e Belize che si sono impegnati con i piĂą alti standard di privacy.

SHADOIT CONSULTANCY GROUP conosce perfettamente ciò che è fondamentale:

“la riservatezza, la protezione dei dati personali e un ambiente professionale e confidenziale.”

Tre elementi cardine per un business di successo.

Nell’era della globalizzazione SHADOIT CONSULTANCY GROUP agevola l’aspirazione di imprenditori e imprese di creare strutture aziendali che permettano di beneficiare dei vantaggi economici e fiscali offerti da alcune giurisdizioni.

Fondazioni a Panama - Paradisi Fiscali - Proteggere capitali con societĂ  offshore ed holding in Panama

Ma non è tutto, le fondazioni e le società offshore prevedono soluzioni che vengono studiate su misura e confezionate perfettamente secondo le esigenze richieste dal cliente e soprattutto sempre mantenendo la massima discrezionalità e tutela della privacy.

Belize, Panama etc sono solo alcune zone offshore dove grazie alla prestigiosa collaborazione di serie società specializzate nella fornitura di servizi e soprattutto, operanti proprio in quei Paesi, possiamo proporre interventi mirati in territori considerabili “interessanti” per le normative giuridiche, fiscali e finanziarie a cui vengono assoggettate le imprese locali che intendono operare.

Per tutelare al massimo la riservatezza dei nostri clienti, i nostri partner esteri, utilizzano un protocollo che prevede la cancellazione di tutti i dati personali dei clienti entro 15 giorni dopo la consegna dei documenti inerenti il servizio effettuato e non memorizzano alcun dato, laddove a nostra volta, noi vi invieremo la fattura per servizi di consulenza aziendale quale servizio effettivamente da noi prestato, in modo che non si possano trarre conclusioni per quanto riguarda i servizi realmente forniti.

I nostri partner, conservano solo i documenti necessari e li custodiscono all’estero (ben lontano da Paesi facenti parte dell’Unione Europea) dove ne permettono l’accesso solo a pochissime persone autorizzate ed al cliente stesso dietro appuntamento.

I nostri consulenti sono a vostra completa disposizione, se siete seriamente interessati non pensateci e contattateci.

Fondazioni a Panama e societĂ  offshore