CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99

CORONAVIRUS FACIAL MASK CL. N99CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 – EN KN95 protects us from the coronavirus which is not a flu, but has some symptoms that can lead a doctor to think that a person has actually contracted a flu

The only masks that filter bacteria and viruses are CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 – EN KN95, those with filters in class N99, as also widely explained in medical journals, where the masks in class N95 do not prevent viruses from penetrating and attacking the body of those who have protected themselves.

This type of mask has a PM2.5 filter which must be replaced between 4 and 8 hours, depending on the degree of personal humidity developed during its use.
Afterwards it must be properly disposed of (binned) by locking it in two transparent bags and properly sealed to prevent other people from coming into direct contact with it.
At the end of the 8 hours (1 day), the mask must be washed thoroughly, taking care to remove and dispose of the PM 2.5 filter first.
This mask is for CIVIL USE only and is not to be considered for MEDICAL and/or HEALTHY USE.

The symptoms that the Covid-19 also called CORONAVIRUS develops are sore throat, cough, and especially high fever that slowly leads to pneumonia, i.e. the lungs fill with fluid and this can lead to death by “drowning” which can be avoided with CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 – EN KN95.

The CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 – EN KN95 with filters in class in class N99 class masks use a filtration of military level and alCORONAVIRUS FACIAL MASK CL. N99so protect from dust, but above all from fuel contaminants, infectious pathogens, viruses. bacteria, moulds and spores as well as pollen, using a layer of active carbon filter used mainly in military environments to absorb gaseous molecules.

FDA CERTIFICATEWear a CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 – EN KN95 with filters in class in class N99 is a protection not only for who we have in front of us, but above all for who wears it, because a cough or a sneeze can put in the air the gaseous particles containing the Coronavirus if the subject is sick and is not yet aware of it, but it allows us to avoid contracting the virus always keeping in mind that it is important to wash your hands and face carefully at least a couple of times to be sure to have reached a sufficient degree of sanitization.

With the CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 – EN KN95 with filters in class in class N99 there is no problem of having to maintain a safety distance of at least one meter from the person we are talking to and avoid any contamination, always reminding us, and we repeat, to wash the exposed parts after removing the mask, and clothes.

Coronavirus is present in bodily fluids such as saliva, sputum, nasal mucus, vomiting and the latest studies have shown that it is also present in urine and faeces.KN95 - This is reusable and washable cotton fabric mask, we have FDA and CE certificate~~012 mask is the most fast we can offer

In China, as in many European countries, the CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 – EN KN95 with filters in class in class N99 have become almost unobtainable and manufacturers have had to increase their production as happened to the protective mask manufacturer Lanhine who, having received requests for 200 million masks every day, has exceeded the maximum daily production by 400,000 units.

CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 – EN KN95, this very beautiful model is available in one versions:

CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 – EN KN95, a fabric made of cotton which is washable but must not be overdone and must be thrown after 10 washes at low temperatures.

The CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 – EN KN95 in cotton is 5 plies and it’s equipped with pm2.5 activated carbon filter.

The CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 – EN KN95 is reusable and washable cotton fabric mask, each mask set including : 1 mask +2 carbon filters + 1 pearl packing bag, each filter can be use 7 to 10 days.

  customs clearance and transport costs paid by the buyer
when the request is sent we will be able to tell you availability and we will wait for your LOI

CONTACT US

CORONAVIRUS FACIAL MASK CL. N99 - SHOP ONLINE

 

 

Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone d’alloro

Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone, COVID-19, Protezione Civile, Poteri Forti

Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone di alloro, è cosa risaputa ormai e spesso gridata in faccia a chi vive all’estero ed ha a che fare con personaggi di Istituzioni straniere che anche loro hanno da nascondere, ma almeno verso i propri connazionali si comportano decorosamente e degnamente non chiedendo l’elemosina ad altri Stati.

Buongiorno a tutti, questo non è il solito articolo che cerca di accaparrarsi lettori su fantapolitici complotti, ma il racconto di un’Italia con le Istituzioni che all’apparenza danno l’impressione di improvvisare, laddove, non si comprende ancora come mai le varie magistrature sempre vigili nel far rispettare le regole sembrano distratte e la Protezione Civile non si comprende quale ruolo abbia se non a volte essere un pò evasiva.

Finalmente,  gli italiani sempre dietro ad un pallone, si rendono conto di quanto stia accadendo ed a noi sorge il dubbio: “Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone di alloro” ?

In questo articolo andremo a raccontare, lo scempio che è stato fatto da tre Stati e la fuga dei capitali italiani, non di imprenditori, ma probabilmente nelle tasche degli amici degli amici di qualche buontempone distratto e come pensiamo noi: “Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone di alloro”.

Dal giorno 15 marzo, ma giĂ  da una settimana prima, una squadra di imprenditori internazionalmente riconosciuti e facenti parte di ben quattro Stati diversi, avevano giĂ  compreso che l’Italia sarebbe stato facile bersaglio sia dell’Europa che della tanto amica Cina, dove è facilmente dimostrabile che le sue imprese nel giro di qualche ora decuplicano i prezzi per poi ribassarli e subitamente rialzarli a seconda dello Stato che le contatta, richiedendo il 100% del pagamento in quanto altri Stati pagano tutto in un colpo solo alla commessa…….alla faccia dell’amicizia.

Durante un tempo di 72 ore continuate, dialogando con imprenditori cinesi di varie provincie della Repubblica Popolare Cinese,  ci furono raccontate storie perfettamente coincidenti che dicevano tutte la stessa cosa: “morirete come sono morti tanti di noi……vi prego state dentro le vostre case…..non è un virus influenzale qualsiasi”.

Ci raccontarono quasi tutti ciò che è avvenuto  dove con l’aiuto della democratica Francia, a Huang (CINA), in tempi non recenti, fu messo in piedi un laboratorio di ricerca batteriologica che, ufficialmente, avrebbe dovuto studiare il virus della SARS, una sorta di Coronavirus de-potenziato, ma non finì lì, molti piangevano perché dicevano che li avrebbero uccisi per ciò che ci stavano raccontando, molti piangevano ricordando i loro cari che erano morti a causa del COVID-19 e…..la Cina non è una nazione democratica ma dittatoriale, dissero che in tutto c’erano di mezzo anche gli Stati Uniti di America e che il Coronavirus o COVID-19 nacque da un esperimento effettuato per portare un attacco batteriologico all’ IRAN …..ma non è vietato fare queste cose ?

E soprattutto, quanto può esserci di vero in questi racconti ?

I cinesi, dissero di indossare sempre le mascherine, ne andava delle nostre stesse vite e si raccomandavano di bere tanto ed acqua calda (penso che intendessero acqua bollita), di lasciare le scarpe fuori casa in quanto presente sotto le suole (non ho ancora visto nessuno disinfettare le strade della cittĂ  dove mi trovo adesso).

Non è questione di fake news ma…….il dubbio esiste che le troppe coincidenze possano avere un fondo di veritĂ .

La grande America non ha attaccato la Libia insieme alla Francia ed altri Stati Europei lo Stato del Colonnello Gheddafi proprio esibendo le prove (poi risultate false) di laboratori chimici atti ad una guerra batteriologica ?

Comunque, ci dissero che era presente nell’aria e che bisognava stare a casa (guarda caso anche il Governo italiano dice la stessa cosa e qualche esponente delle Istituzioni, quando gli ho parlato di ciò che mi avevano detto i cinesi mi ha risposto: “lo so già……sarĂ  una strage se non si resta in casa”, e su questo siamo tutti pienamente d’accordo in quanto è anche occasione per godersi un pò i figli.

Ecco che prende concretezza: “Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone di alloro”

Quanta falsitĂ  ed ambiguitĂ  nel mondo……ed oggi il Presidente Trump ha l’ardire di dire che è leggermente arrabbiato con il Presidente Xi Jinping perchĂ© l’ha avvertito con ritardo.

In Italia si è scatenata la caccia alla mascherina e le varie strutture ospedaliere spesso lamentano la scarsità di dispositivi di protezione individuali per il personale sanitario.

Il problema grande non è il tentativo di approvvigionamento ma sembrerebbe, a detta anche del Canada che ha interessato la propria intelligence, che personaggi americani si presentino all’imbarco cinese e paghino fino a 3 (tre) volte il valore della merce destinata ad altri Paesi, facendola imbarcare su aerei diretti nei democratici Stati Uniti d’America o che il saldo, da parte di alcuni Stati (tra cui l’Italia), non venga erogato all’imprenditore cinese che giustamente non consegna la merce.

GiĂ  da tempo abbiamo individuato un test COVID-19 a 15 minuti con certificazione FDA – NCD (quindi riconosciuto in Europa) e CE (European Certificate), ma per quanto lo abbiamo offerto allo Stato italiano quasi al prezzo di costo, sembra non abbia suscitato interesse perchè interessato maggiormente ai tamponi che intasano i laboratori e comportano un tempo di analisi enormemente dilatato ed un impegno della Protezione Civile piuttosto elevato.

Durante quelle 72 ore, abbiamo osservato francesi, tedeschi ed americani, lottare a colpi di dollari con gli imprenditori cinesi accaparrandosi ventilatori polmonari e dispositivi di protezione individuali (mascherine, tute, occhiali etc), vedendo la difficoltĂ  di imprenditori italiani che si battevano ad armi impari in quanto sprovvisti della materia prima……i soldi che lo Stato aveva lesinato o mai dato.

Leggevamo nel frattempo che alcuni ministri delle Istituzioni italiane ringraziavano i vari Stati, compreso l’untore cinese, per avergli “REGALATO” mascherine e sistemi di sostentamento sanitario ed aver inviato dei medici che, trovavano anche da criticare i sanitari italiani ridotti a doversi proteggere con i sacchi della spazzatura, ancora una volta avevamo ragione: “Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone di alloro”, ma chi dovrebbe consegnare le protezioni sanitarie dovrebbe essere la Protezione Civile.

Gli italiani impauriti, nel frattempo, sono barricati in casa ed alcuni che non hanno coscienza della gravitĂ  della cosa, ancora girovagano beatamente esponendosi al COVID-19.

Ma…..qualcuno ha pensato mai che quelle mascherine e quei mezzi di protezione possano essere ante produzione e cioè fabbricati prima dell’epidemia del COVID-19 ?

Nel frattempo la gente italiana muore e non si comprende bene la motivazione, visto che lo Stato italiano, ha già ricevuto ben 35 miliardi dall’Unione Europea…..siamo rimasti sbalorditi e senza parole, sempre mentre gli italiani giacciono nelle terapie intensive, muoiono ed i medici si stanno massacrando con tutto il personale sanitario italiano per salvargli la vita rimanendo alcuni di loro contagiati ma facendo fede al giuramento fatto ad Ippocrate…..dei veri EROI.

Ci sono aziende cinesi giĂ  annunciate da alti vertici della Protezione Civile, che hanno in stock ventilatori polmonari, ma ci domandiamo se lo Stato italiano ha le possibilitĂ  economiche per pagarglieli perchè in caso contrario nulla gli verrĂ  consegnato e la stranezza è che si continua a chiedere all’Unione Europea la possibilitĂ  di aumentare il debito sovrano per salvare l’Italia e gli italiani…….che stranezza.

Leggiamo poi sull’ANSA italiana che il medico si è scusato con la ASL italiana e con la Regione interessata……avrĂ  ricevuto minacce ? (Articolo ripreso dall’ANSA italiana)

Lo volevano rovinare per aver detto la veritĂ  e metterlo a casa oppure ancora peggio, radiarlo dall’ordine dei medici ?(Articolo ripreso da La Stampa) sul cui giornale internet è ancora presente la video-denuncia che probabilmente metterĂ  nei guai chi sta salvando vite a costo della propria.

E come volevasi dimostrare, il medico che ha denunciato per poi sotto minaccia, ritrattare, si ritrova in fin di vita ricoverato nel suo stesso ospedale  (Articolo ripreso da Il Giornale) ed ora chi risponderĂ  di quest’ultimo pre-annunciato tentato omicidio ?

Come sempre, nessuno, perchè in Italia se tocchi le Istituzioni si insabbia tutto immediatamente e non viene mai fuori il colpevole…..alla faccia de “LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI”.

E’ sufficiente leggere l’articolo riportato sul “La Stampa”, giornale italiano, per comprendere il motivo per il quale lo hanno costretto a ritrattare.

Giudicate voi dal filmato ed indignatevi Voi al posto di quel medico per aver denunciato la veritĂ , evidentemente egli non può piĂą dire nulla ma Voi italiani ancora potete dire tanto e sono sicuro che anche Voi iniziate a pensare: “”Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone di alloro”

Ciò che sappiamo, dopo una telefonata effettuata in Italia all’Ospedale Civile Regionale “SPALLANZANI”, è che hanno anche loro difficoltĂ  nell’approvvigionarsi di Dispositivi di Protezione Individuali per il loro personale sanitario e custodiamo gelosamente la prova di quanto ci è stato riferito.

Siamo rimasti stupefatti da un’inchiesta portata avanti da “La Repubblica”, un prestigioso quotidiano italiano, di cui mettiamo il link……..penso che tantissimi italiani quando ascolteranno la telefonata di un imprenditore italiano, si arrabbieranno molto

Il dr. Arcuri, nominato dal I Ministro italiano Giuseppe Conte nel frattempo messo a capo della Protezione Civile, sta organizzando, da quanto si legge sui giornali, un Boeing 777 che faccia la spola Italia – Cina……che qualcuno gli abbia dato l’ispirazione ?!?

Ed anzi, è nelle sue intenzioni, se giĂ  non l’ha fatto, far muovere gli aerei dell’Alitalia e la cosa è corretta, anche in virtĂą del fatto che l’Alitalia è stata sostenuta dagli italiani fino ad oggi.

Inizio a pensare che se ci offriamo come consulenti personali del dr. Arcuri forse facciamo meglio e possiamo aiutare di piĂą i nostri connazionali.

Comunque, resta il fatto che se uno paga tutto il 100% non c’è Stato che ti blocchi un bel niente e ci stiamo domandando se qualcuno ha lesinato con i fornitori cinesi che hanno mandato alla Protezione Civile italiana mascherine simil fazzoletto non adatte come presidio medico sanitario e se in Cina hanno sbloccato le esportazioni del materiale che dovrebbe essere destinato all’Italia……l’avranno pagato ?!?

Non è dato sapersi.

Altro nodo, leggiamo su un giornale di un imprenditore che si lamentava in quanto si generano corti circuiti istituzionali, sempre in Italia, dove le merci di imprenditori privati vengono o bloccate (come asserisce lui) o sequestrate alla dogana italiana e che tutto viene dato a titolo gratuito alla Protezione Civile.

Ecco che a questo punto abbiamo ragione noi: “Agli italiani il virus ed ai poteri forti le corone di alloro”

Ora, dove verranno dati ed a chi destinati tutta quella valanga di miliardi che l’Italia riceve dall’Unione Europea ?

La cosa è molto sospetta ma, vediamo dove vogliono arrivare e chi c’è dietro, certo è che continueremo a scrivere finché ahimè, avremo vita o qualcuno non vorrà servirci una pizza farcita.

Roma 24 marzo 2020
A.D.T.

Italia presa a schiaffi

Italia presa a schiaffi - World NewsL’Italia presa a schiaffi dall’Unione Europea, gli altri Stati membri, tra cui il Paese che ci ha contagiato (GERMANIA) ci girano le spalle e chi ci viene ad aiutare ?Italia presa a schiaffi - World News - CORONAVIRUS

L’Italia presa a schiaffi dai partner europei, compreso lo Stato tedesco che ci ha portato la pandemia, hanno deciso di voltarci le spalle rifiutandosi di fornirci il materiale sanitario necessario a proteggere gli operatori medici e le persone che non trovano più mascherine, ma chi decide di andare incontro al Bel Paese è la Xiaomi, un produttore cinese che ne dona molti scatoloni alla protezione civile italiana.

Anche la SHADOIT BUSINESS CONSULTANCY LTD di Londra, sì, proprio questa società che si occupa solo di aspetti quali la consulenza finanziaria ed informatica per altre aziende, a seguito del fatto che alcuni suoi professionisti sono italiani, ha deciso di mettersi in gioco e proporre, dopo aver trovato un importatore in contatto con fabbriche importanti, di interessarsi per il bene dei nostri connazionali a trovare le mascherine FFP2 ed FFP3 con filtri in classe N99 e N95 (classe militare), mascherine N95 con filtri e tutte le protezioni sanitarie necessarie ed adatte per proteggere gli operatori della Protezione Civile italiana e gli operatori sanitari, ma non solo, dato che sta contattando anche gli altri Stati a livello planetario.

Si era ipotizzato di fornire la Protezione Civile italiana che tra l’altro abbiamo contattato e non hanno ancora risposto, le farmacie comunali italiane delle zone rosse, ma la nostra societĂ  ha trovato diecimila ostacoli pronti a fermarne la possibilitĂ , oltre che scontrarsi contro la burocrazia italiana che, anche in momenti come questi, se deve pagare, richiede il marchio CE (ComunitĂ  Europea), ma se riceve regali li accetta volentieri a prescindere dalla provenienza e chi li avrebbe riforniti è tra l’altro un grosso fornitore mondiale e ciò ci dispiace immensamente perchè gli imprenditori spesso, proprio perchè italiani, hanno maggiori contatti che possono essere messi a disposizione della propria nazione.

Ma ricevere regali non vuol dire risolvere il problema delle persone, in quanto gli italiani sono messi alle strette da una crisi finanziaria che li sta massacrando ed il coronavirus di importazione tedesca, visto che i voli con la Cina erano stati sospesi, sta mettendo in ginocchio un Italia presa a schiaffi, dove notiamo tanta incompetenza e tanti amici degli amici che si offrono per poi pensare al dopo crisi……i cosiddetti “Salvatori della Patria”.

L’accordo è stato stipulato con una importante società israeliana presente in Tel Aviv ma, mentre la FER.RE.IT di Reggio Emilia, faceva presente che pur essendo i prezzi in linea con quelli proposti direttamente dai produttori per la qualità dei prodotti erano soddisfacenti ma mancava il bollino CE (Comunità Europea) ed il certificato di conformità (chi le produce è la 3M e la XIAOMI), gli organi dello Stato italiano contattati non hanno nemmeno risposto alle email inoltrate tra l’altro da un editore, ma la Protezione Civile italiana, da quanto scrivono i giornali italiani, accetta tranquillamente le protezioni provenienti dalla XIAOMI prive di certificazione europea.

Tale editore è entrato in contatto con l’importatore in Tel Aviv e si è sincerato degli accordi commerciali stipulati e della reale possibilità di avere tutte le protezioni sanitarie necessarie a proteggere non solo la protezione civile, ma anche tutti gli operatori sanitari ed eventualmente la popolazione italiana e che i presidi sanitari fossero comunque certificati FDA (certificazione USA molto più stringente di quella europea).

Il problema è sempre quello di una burocrazia falsa e mendace che vuole approfittare e far approfittare dagli amici degli amici sfruttando le catastrofi dell’Italia, pur sapendo che si potrebbero mettere in sicurezza tante persone e soprattutto gli anziani……forse costano troppo all’INPS ?

Forse l’amico del politico di turno non ci guadagna abbastanza o nulla se si interessa della questione ?

La 3M e la XIAOMI forniscono anche altri importanti Paesi quali appunto Israele che a detta di tutti è uno Stato in prima linea esposto e preparato ad eventuali guerre batteriologiche, quindi non pensiamo che metterebbero a rischio la vita della loro popolazione.

La curiosità nasce sovrana, è nostra intenzione vedere come, e se, i rappresentanti dello Stato italiano entreranno in contatto con noi, ma soprattutto quando ed in quale modalità semmai decidessero di farlo.

Noi per conto nostro, stiamo contattando altri Stati membri e qualora i rappresentanti italiani si sveglino troppo tardi, saranno solo loro la causa della carenza di equipaggiamenti di protezione in quanto noi non siamo un ente di beneficenza, ma una societĂ  nata per fare business.

In un Italia presa a schiaffi è ormai risaputo che se non sei amico di qualche politico o di qualche trombato della politica che opera nelle società collegate, niente si può fare e niente si deve muovere.

E poi ci si pone il problema degli imprenditori che se ne vanno in altri Paesi o dei ragazzi che una volta laureati vanno via dall’Italia, o della satira che viene fatta sulle televisioni d’oltralpe e si accusa Malta di accogliere molti italiani che stanchi spostano la loro residenza in questo PAESE CIVILE ?

Certe domande hanno tutte una risposta ma, si sa, pur di salvare la faccia in televisione per qualche voto in più ci si venderebbe anche ciò che non è mai stato inventato.

L’Italia è da sempre stato un Paese molto ambiguo e strano ed ora si ha la certezza del motivo per cui all’estero gli italiani vengono trattati molto male e chi li ospita denigra l’Italia come un Paese di parassiti e approfittatori.

Non bisogna scandalizzarsi vedendo quanto accade anche nelle emergenze nazionali, chi è anziano ha visto accadere molto peggio quali soldati inviati al fronte Russo con equipaggiamento leggero ed inadatto (II GUERRA MONDIALE), la strage di Ustica, la strage di Bologna, la morte di due magistrati che hanno immolato la loro vita per la libertà di tanti italiani del sud, non rendendosi conto che i mafiosi locali erano solo quelli che vengono definiti “soldati”, perché i capi erano ben altre persone molto più influenti ed i segreti di Stato che in una Repubblica Democratica e non dittatoriale non dovrebbero esistere con i propri connazionali (vedasi il processo per l’accordo Stato-Mafia di cui sono state secretate delle registrazioni).

La dimostrazione dell’IGNORANZA in quanto non MEDICO, è di chi amministra il Paese piĂą bello dell’Europa la possiamo ascoltare in diretta, dalla bocca di chi oggi si è ritrovato colpito anche Lui dal Coronavirus, un flagello che non risparmia nessuno ed a cui comunque facciamo i nostri migliori auguri per una sicura e veloce guarigione

 

 

Questa è l’Italia presa a schiaffi che nessun vero italiano di nascita vorrebbe mai sentire nominare, questa è l’Italia che non vogliono le persone per bene, quelle che vengono schifate perché non votano per il politico locale di turno che vorrebbe corromperle con piaceri o soldi ma, che alle elezioni locali riesce con 50 Euro a corrompere qualche ragazzetto.

Questo è ciò che agli italiani fa schifo.

I politici si aspettano che alle votazioni la popolazione italiana li faccia eleggere per quello che potranno dire in televisione ma, hanno dimenticato che le partite di calcio sono state sospese e che gli italiani adesso sono ben svegli ed attenti e stanno seguendo passo passo le varie scelte che si stanno facendo per la crisi nazionale.

Il Primo Ministro italiano, Giuseppe Conte che ammette una fuga di notizie per un decreto che avrebbe dovuto confinare la Lombardia, ma che ovviamente, come al solito, l’amico dell’amico di qualche politico ha diffuso, scatenando il panico di chi vive in quella regione portando le persone, probabilmente anche ammalate, a mettersi in viaggio verso il sud Italia rischiando l’espandersi dell’epidemia e mettendo a rischio il restante della popolazione italiana.

Ma in mano a quale Governo è l’Italia ?

La mancanza di uno Stato, che pur di tenersi imbonita un’Europa di cui a questo punto potremmo fare veramente a meno, mette a rischio la salute dei propri cittadini, non è uno Stato degno di essere preso in considerazione al pari del Governo Maduro tanto disdegnato da tutti per evitare di vedere un Italia presa a schiaffi da altri Stati europei.

Si è arrivati addirittura a PENSARE di fare come negli ospedali da campo della prima linea, scegliere chi può vivere o morire, evidentemente contrassegneranno sulla fronte con un segno rosso chi non deve entrare in rianimazione perché troppo anziano o già debilitato da qualche patologia importante.

E poi ci stupiamo che altri Stati europei fanno della satira pesante sull’Italia ?

E per le emergenze quali infarti ed altro ?!?

Cosa faranno ?!?

Abbandoneranno i pazienti al loro destino strappandosi i camici e tradendo il giuramento fatto ad Ippocrate ?

Noi speriamo piĂą in una rivolta ed un rifiuto dei sanitari per salvare le vite di tutti se si dovessero trovare in una situazione degenerata.

Speriamo che in futuro le cose cambino e che l’Italia possa tornare ad essere un vero Paese libero dai corrotti, amato dagli italiani e da chi dice di volere leggi spazza corrotti quando poi alla fine i veri corrotti sono altre persone.

ADT  Londra 8 marzo 2020Italia presa a schiaffi - World News

Coronavirus and spreaders

Coronavirus and spreaders - World News Coronavirus and planetary spreaders, but it is the Italians who for once I unknowingly stumbled into the cunning of a country that should be a friend as belonging to the European UnionCORONAVIRUS E GLI UNTORI - WORLD NEWS

From rumors, it seems that a 33 year old man, a German national, has released the Coronavirus in Europe but to pay the bitter price was Italy.

That the Italian Government sin of ignorance and is made up of simpletons we always deducted, but that came to be fooled by those who went under his arm to his prime minister we did not expect it.

Italians have been passed off as those who bore the coronavirus and planetary plague-spreaders were only them, but the background is very different media and how many would say: “the king is naked.”

Perhaps we begin to imagine why Europe was so magnanimous with Italy, hinting that there will be no major impact on a possible deficit, when we know that those who run the orchestra in the European Union is Germany that he tried to create friction between the beautiful country and China remaining silent, but has also put at risk thousands of Italian citizens.

This Europe is not the dream of many Europeans, it’s just a monetary union dictated and managed by banks, which continues to upset the financial balance of weaker states but have commercial resources to be able to put in big trouble when the two cornerstones are touched German and French, they can not enjoy the strength of the Made in Italy and are only states like the rogue states pose vetoes and other issues to put a spoke in the wheels of Italian ingenuity and Italian production (not the Italian Government ), where the coronavirus and spreaders are not only those who carry the Italian DNA.

Germany lost the Second World War and France should remember well how General de Gaulle entered victorious in French territory after having previously taken refuge in England.

But the Third World War, nowadays, is being fought in the financial area and in addition to failing to pay war reparations, Germany also claims the right to want to lead the European Union.

Having found Patient Zero German, who had attended a meeting together with a colleague from Shanghai asymptomatic but infected with the coronavirus can certainly not bring the situation back to normal and does not solve the problem of having accused Italians like coronavirus and planetary spreaders , it is certain that Germany, now that he has discovered his altar, would do well to stay silent when Italy will require European aid to deal with the emergency and to the financial damage that is undergoing or will not want to pay even these?

Someone says nothing knowing how things went, probably because he realizes that if he were saying a word would be forced to admit that in Italy the government currently in office is a group of parties never elected by the people and for justice only quest ‘last would yield the word or … ..the polls, as the famous grillini now have the flicker party.

To try to understand that what was stated in the article is true and not the usual words thrown into the wind, you just go and read the genetic map published in magazines that The New England Journal and Medicine, where it is shown that the same case may have given rise to a whole number of infections that now have become a global pandemic.

You need not be of virologists to understand that warm weather will not solve the problem, because in Qatar we have 35 degrees and in the UAE there are a few more, but not only, when you consider Brazil, Mexico and other States where the climate today is definitely hot, but they are countries that have not been spared from the coronavirus problem, perhaps we can begin to get an idea of ​​what will happen in the future.

It would be interesting to understand why Germany has played with words talking about a “scientific unique” but at the same time spoke of “global pandemic” not pointing out that it is an outbreak of which only you are guilty.

The game in Germany is now in the open and this allowed him to not bring down his productions and his bags taking up the financial level remained, which however, is changing the locomotive of Europe to a simple wagon with trailer due of so many lies and subterfuge tempted also in the automotive sector with the United States of America.

Much could have been done to slow the coronavirus, but would force Europe and especially the European Union, which woke up very late, to isolate Germany although this could hardly prevent the spread of the epidemic.

This should give pause to those who believe strong pro-European and ask him one question: “is this the Europe that we all want?”

England this question if it made a few years ago and the result was not catastrophic as many hoped, but rather, contrary to all predictions has allowed the release of its citizens from a state of bondage to a l ‘ European Union has barricaded with its borders the 27 remaining and enabled the British state to recover its sovereignty as it was unable to bring democracy and independence in a union controlled by banks and not by the people as many of us would have liked.

Now Italy is on the brink, and one wonders what would be the moves of a government that does not listen even the parliamentary opposition, well aware that every move can result in an electoral catastrophe.

We all hope that the coronavirus is destroyed or rendered harmless by the vaccines under study in Israel, United States of America and other major world countries and that the Italian Government to undertake separate ways in the future, mindful that we must safeguard the national interest and not EVEN look always trust a Europe that unfortunately NOT always acts in the interest of the beautiful country but more often for purely nationalistic in certain states.

Who knows that the coronavirus not bring a little common sense in all the European and enables management of a country more beautiful in the world to get him back is also a hard-working state and primeggiante industry and employment.

ADT London March 6th, 2020CORONAVIRUS AND SPREADERS - WOLD NEWS

Coronavirus e gli untori

CORONAVIRUS E GLI UNTORI - WORLD NEWS Coronavirus e gli untori planetari, ma non si tratta degli italiani che per una volta sono inconsapevolmente incappati nella furbizia di un Paese che dovrebbe essere amico in quanto appartenente all’Unione EuropeaCORONAVIRUS E GLI UNTORI - WORLD NEWS

Da indiscrezioni, sembra che un uomo di 33 anni, di nazionalità tedesca, abbia diffuso il Coronavirus in Europa ma a pagarne l’amaro prezzo è stata l’Italia.

Che il Governo italiano pecchi di ignoranza e sia composto da sempliciotti lo abbiamo sempre dedotto, ma che arrivasse a farsi prendere in giro da chi andava sotto braccio al suo Primo Ministro non ce lo aspettavamo.

Gli italiani sono stati fatti passare per coloro che portavano il coronavirus e gli untori planetari fossero solo loro, ma il retroscena mediatico è ben diverso e come direbbero in tanti: “il Re è nudo”.

Forse iniziamo ad immaginare il motivo per cui l’Europa è stata così magnanima con l’Italia, facendo intendere che non ci saranno grandi ripercussioni su un eventuale deficit, quando sappiamo bene che chi dirige l’orchestra nell’Unione Europea è la Germania che ha tentato di creare attriti tra il Bel Paese e la Cina rimanendo in silenzio, ma ha messo anche a rischio migliaia di cittadini italiani.

Questa Europa non è il sogno di tanti europeisti, è solo un unione monetaria dettata e gestita dalle banche, che continua a stravolgere gli equilibri finanziari degli Stati piĂą deboli ma che hanno risorse commerciali per poterla mettere in grande difficoltĂ  quando gli vengono toccati i due capisaldi tedeschi e francesi che, non possono godere della forza del Made in Italy e sono solo Stati che al pari degli Stati canaglia, pongono veti ed altre problematiche per mettere i bastoni tra le ruote alla produzione italiana ed all’ingegno italiano (non del Governo italiano), dove il coronavirus e gli untori non sono solo coloro che portano il DNA italiano.

La Germania ha perso la seconda guerra mondiale e la Francia dovrebbe ricordarsi bene come il generale De Gaulle entrò vittorioso in territorio francese dopo essersi precedentemente rifugiato in Inghilterra.

Ma la terza guerra mondiale, al giorno d’oggi, viene combattuta in territorio finanziario ed oltre che non aver pagato i danni di guerra, la Germania si arroga anche il diritto di voler guidare l’Unione Europea.

L’aver trovato il paziente zero tedesco, che aveva partecipato ad un meeting insieme ad una collega di Shanghai asintomatica ma contagiata dal coronavirus non può certo riportare la situazione alla normalitĂ  e non risolve il problema di aver tacciato gli italiani come coronavirus e gli untori planetari, certo è che la Germania, ora che si è scoperto il suo altarino, farebbe bene a rimanere silenziosa quando l’Italia richiederĂ  aiuti europei per far fronte all’emergenza ed ai danni finanziari che sta subendo o non vorrĂ  far pagare nemmeno questi ?

Qualcuno non dice nulla pur sapendo come sono andate le cose, probabilmente perché si rende conto che se dovesse proferire parola sarebbe costretto ad ammettere che in Italia il Governo attualmente in carica rappresenta un gruppo di partiti mai eletti dal popolo e che per giustizia solo a quest’ultimo andrebbe resa la parola o…..le urne, in quanto i famosi grillini oramai sono il partito del lumicino.

Per cercare di comprendere che quanto affermato in questo articolo corrisponde a verità e non alle solite parole gettate nel vento, è sufficiente andarsi a leggere la mappa genetica pubblicata su riviste del settore come il The New England Journal of Medicine, dove viene evidenziato come lo stesso caso possa aver dato origine a tutta una serie di contagi che ad oggi sono diventati una pandemia mondiale.

Non è necessario essere dei virologi per comprendere che anche la stagione calda non risolverĂ  il problema, in quanto in Qatar vi sono 35 gradi e negli Emirati Arabi Uniti ve ne sono qualcuno in piĂą ma non solo, se consideriamo il Brasile, il Messico ed altri Stati dove il clima oggi è decisamente torrido, ma che sono Paesi che non sono stati risparmiati dal problema coronavirus, forse possiamo iniziare a farci un’idea di ciò che potrĂ  accadere in futuro.

Sarebbe interessante comprendere il perché la Germania abbia giocato con le parole parlando di un “unicum scientifico” ma allo stesso tempo abbia parlato di “pandemia di livello mondiale” non evidenziando che si tratta di un focolaio di cui solo Lei è colpevole.

Il gioco della Germania è ormai allo scoperto e ciò gli ha permesso di non far crollare le sue produzioni e le sue borse tenendo alto il livello finanziario rimasto, che comunque, la sta trasformando dalla locomotiva d’Europa ad un semplice carro con rimorchio a causa delle tante bugie e sotterfugi tentati anche nel settore automobilistico con gli Stati Uniti d’America.

Molto si sarebbe potuto fare per rallentare il coronavirus, ma avrebbe costretto l’Europa e soprattutto l’Unione Europea che si è svegliata molto in ritardo, ad isolare la Germania anche se ciò difficilmente avrebbe potuto impedire l’espandersi dell’epidemia.

Questo dovrebbe far riflettere quanti si ritengono forti europeisti e fargli porre una sola domanda: “è questa l’Europa che noi tutti vogliamo ?”

L’Inghilterra questa domanda se l’è fatta già da qualche anno ed il risultato non è stato catastrofico come in molti auspicavano, ma anzi, contrariamente a tutte le previsioni ha permesso la liberazione dei suoi cittadini da uno stato di schiavitù un cui l’Unione Europea ha asserragliato con i suoi confini i 27 Stati rimanenti ed ha permesso allo Stato Britannico di riprendersi la sua sovranità visto che non riusciva a portare democrazia ed indipendenza in una Unione comandata dalle banche e non dai popoli come in molti avremmo voluto.

Ora l’Italia è sul baratro e ci si chiede quali possano essere le mosse di un Governo che non ascolta nemmeno le opposizioni parlamentari, ben conscio che ogni mossa fatta può determinare una catastrofe elettorale.

Ci auguriamo tutti che il coronavirus venga distrutto o reso innocuo dai vaccini allo studio in Israele, Stati Uniti di America ed altri importanti Paesi mondiali e che il Governo italiano intraprenda strade diverse nel futuro, memore che bisogna salvaguardare ANCHE l’interesse nazionale e non guardare sempre e fidarsi di un’Europa che purtroppo NON agisce sempre nell’interesse del Bel Paese ma sempre piĂą spesso per fini puramente nazionalistici di alcuni Stati.

ChissĂ  che il coronavirus non porti un pò di buon senso in tutti gli europei e consenta una gestione del Paese piĂą bello del mondo a farlo tornare anche uno Stato laborioso e primeggiante nell’industria e nell’occupazione.

ADT  Londra 6 marzo 2020CORONAVIRUS E GLI UNTORI - WOLD NEWS

CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99

CORONAVIRUS FACIAL MASK CL. N99 KN95

CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 KN95 ci protegge dal coronavirus che non è  un’influenza, ma presenta alcuni sintomi che possono portare un medico a pensare che una persona abbia contratto effettivamente un’influenza  CORONAVIRUS FACIAL MASK CL. N99 - SHOP ONLINE

Le uniche mascherine che filtrano i batteri ed i virus al 99% – 100% sono CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 KN95, quelle con filtri in classe N99, come anche spiegato ampiamente su riviste mediche, laddove le mascherine in classe N95 sono comunque idonee per fermare i virus ed impedire di penetrare ed attaccare l’organismo di chi si è protetto ma non possono garantire una protezione così elevata.

 

CORONAVIRUS FACIAL MASK CL. N99 KN95

I sintomi che il Covid-19 detto anche Coronavirus sviluppa sono mal di gola, tosse, e soprattutto febbre alta che porta lentamente alla polmonite e cioè i polmoni si riempiono di liquido e ciò può determinare morte per “annegamento”.

KN95 CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99Le mascherine CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99  KN95 con filtri in classe N99 utilizzano una filtrazione di livello militare e proteggono anche dalla polvere, ma soprattutto da contaminanti a base di carburante, agenti patogeni infettivi, virus. batteri, muffe e spore oltre che dal polline, sfruttando uno strato di filtro a carbone attivo utilizzato soprattutto in ambienti militari per assorbire molecole gassose.

Indossare una mascherina CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 KN95 con filtri in classe N99 è una protezione non solo per chi abbiamo di fronte, ma soprattutto per chi la indossa, in quanto un colpo di tosse o uno starnuto può mettere nell’aria le particelle gassose contenenti il Coronavirus se il soggetto è malato e non ne è ancora a conoscenza, ma ci consente di evitare di contrarre il virus sempre tenendo presente che è importante lavarsi accuratamente le mani ed il viso almeno un paio di volte per essere sicuri di aver raggiunto un grado sufficiente di sanitizzazione.

Con la mascherina CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 KN95 con filtri in classe N99 non c’e’ il problema di dover obbligatoriamente mantenere una distanza di sicurezza di almeno un metro dalla persona con la quale stiamo parlando e ci evita eventuali contaminazioni, ricordandoci sempre, e lo ribadiamo, di lavarci le parti esposte dopo aver rimosso la mascherina, e gli abiti.

Il Coronavirus è presente nei fluidi corporei quali saliva, espettorato, muco nasale, vomito e da ultimi studi è stato rilevato che è presente anche in urina e feci.

In Cina, come in tanti Paesi europei, le mascherine CORONAVIRUS FACIAL MASK CL N99 KN95 con filtri in classe N99 sono diventate quasi introvabili e i produttori hanno dovuto incrementarne la produzione come accaduto al produttore di maschere protettive Lanhine che avendo ricevuto richieste per 200 milioni di mascherine ogni giorno ha superato di 400.000 unitĂ  la produzione massima giornaliera.

MASCHERA VISO CORONAVIRUS CL N99 – EN KN95, questo bellissimo modello è disponibile in due versioni:

La versione in tessuto cotone è lavabile ma non deve bisogna esagerare e deve essere gettata dopo 10 lavaggi a basse temperature.

La maschera facciale CORONAVIRUS CL N99 – EN KN95 in cotone a 5 strati è dotato di filtro a carbone attivo pm2.5.

  sdoganamento e spese di trasporto a carico dell’acquirente
  quando la richiesta sarà inviata saremo in grado di comunicare la disponibilità e aspetteremo la LOI  

CONTACT US SHOP ONLINE

CORONAVIRUS FACIAL MASK CL. N99 - SHOP ONLINE

 

 

Coronavirus this unknown

CORONAVIRUS THIS UNKNOWN - CORONAVIRUS - World NewsCoronavirus this unknown on which expenses were rivers of words not taking into account that the layman not having the scientific and medical knowledge of a virologist would be alarmed and would surely have been able to undermine the entire national system.CORONAVIRUS THIS UNKNOWN - CORONAVIRUS - World News

The coronavirus, this unknown why Italy, which at first seemed to have taken the right path belittling alarmism but making it clear that science could quickly remedy, during the evolution of the pandemic has made several reverse at the hands of its rulers, reaching close to the Chinese scheduled airports.

Unfortunately it has highlighted the lack of information but especially the lack of a Europe that now only serves to perpetuate the political salaries that no longer serve anyone because the European dream was shattered in favor of monetary dream.

In short, Europe is the union of states put together only from taxes, which punishes anyone who does not intend to submit to his strange claims that the use of powdered milk instead of fresh milk to make cheese, the size of clams the dell’ittico size caught in the sea and countless amenities that do not serve the evolving and the union of a great European nation as it is the United States of America, but only to embarrass certain States in favor of others who strangely the decisions pilot.

The Italian policy was certainly not up to the task as it is made to take collective hysteria and instead of moderation by the events that followed one another rapidly, has seen fit to feed even more people’s concerns with behavior and words truly despicable used especially during some interviews to his Prime Minister Giuseppe Conte.

The coronavirus, this unknown who looks out silently, has served to highlight the enormous divisions that exist between the Central Government and Italian Regions but also has brought to light the true purpose of government should administer one of the most beautiful countries in the world for tourism .

The coronavirus has won the Italian political system and helped to destroy the only sure way that the beautiful country could and should exploit to impalement States having only to envy the Italian beauties because in Italy there you go for good and healthy table that feeds everyone respecting the canons of Mediterranean food.

Italy has always been considered an open air museum because of the coronavirus, where ignorance of its citizens and voluntary ineptitude of its politicians, ended up losing the only train that could revive the fortunes of its south, battered and it has always been used by politicians and friends of political entrepreneurs who have stripped the economy by drawing on state subsidies of the past and the pleasures of the present.

Italy was the only country that has carried out more than 8,000 (eight thousand) controls on its citizens and residents and it is obvious that more cases of coronavirus, this unknown that has allowed to highlight him of a majority of cases, unlike other European states that have made a vastly smaller number by highlighting a few cases but … ..in the future there will be crying when you discover that the Germanic power and haughty France had probably suffered more damage from the pandemic.

The problem of Italians is that they do not like and do not appreciate their country, unlike other inhabitants of neighboring countries, take every opportunity to discuss and shoot zero on Italian problems are no different than those of other states, but, unlike other , they are also accused of being sovranisti and nationalists.

The coronavirus has bent not only companies of northern Italy, but has also generated a phobia that has spread abroad and the words of President Conte have favored those who had every incentive to take down the only chance he had the Bel Paese to lift his head.

A left vulgar and old, accustomed to favor friends of friends and not to listen to the opposition only to avoid having to admit mistakes, managed to destroy in a few days the reduced recovery of the Italian GDP now in its death throes and encourage foreign markets by breaking down even companies listed with more negative outcomes.

The coronavirus has continued its battle against the Chinese giant but also highlighted the carelessness and lack of information and development in medical technologies of the European states, where countries like Cuba, but especially Israel fielded and available to other States, methodologies of defense against this type of virus that is little more than a cold lately as some Italian ministers said, but it is not the end of mankind.

With the coronavirus has highlighted the problem of a welfarist state incapable of serious recovery of the country Italy but only able to cut funds for university research, hospital and private, focusing only on the tax more not to fix the accounts of a State to the default limit, but to swell the coffers of non-Governmental Organizations (NGOs), and to pay the trumpet pleasures of politics, offer a basic income that is not the salvation for the citizens but only a pittance of State instead of creating places labor, lower taxes, hitting hard on the tax wedge and not lead Italy to a financial police state that does not need to absolutely nothing.

More than this unknown coronavirus, we should say: “Italy, get up and you kick those looking to destroy you”

They highlighted racist incidents where Italians, first offending repeatedly and heavily unarmed Chinese citizens guilty only of living under a Communist dictatorship (what I like so much the Italian left), gathered then to be themselves subject to problems linked to the racism, in the same way as they have always behaved with who was different or Israelite religion.

How much hypocrisy we could see through the coronavirus, all in all this virus was not at all a curse, but only half that highlighted all existing flaws in a country that should be more loved, considered for their history and for their potential and not despised.

But there is a great absence, the one who could have one word to silence all Italian politicians, but that did not lift a finger, indeed, did not say anything except the occasional appearance: “The President of the Republic”, the last bastion in Italians they believe that on this occasion were deeply disappointed.

The coronavirus has won the Italian system did cancel events, fairs important for Italian furniture and many other initiatives that have crippled the economy of a state already skewed by a poor if not culpably deliberate maladministration.

Too bad, missed opportunity for Italy and for its entrepreneurs and citizens, an opportunity that could have put the economy of the country at stake, at times, casts doubt on the good faith of its directors and one wonders if do not play in betting on the stock market negativity to profit even more.

The coronavirus has also highlighted all the good will, hard work and above all the preparation of a health sector that should be further assisted economically and which needs to not be subject to unnecessary investigations of some judge that not knowing how to engage his time opens investigations into nonsensical thinking to pick up in the dock coronavirus bench.

All the tourism sector has been cornered by coronavirus, this unknown who has managed to bring down hotel among the most beautiful and luxurious that have undergone a tremendous financial hit with a 90% of cancellations, and all for the words of a man who represents the Italian power that he got caught by the hysteria thinking of hitting even those opposed to his game of armchairs at Palazzo Chigi.

It certainly did not help the televised presentation made by the President of the Lombardy Region who, wearing a surgical mask, generated panic both in Italy and abroad with media exaltation given by the most important international newspapers, causing the ban on citizens Italians accused of being unters like the Chinese with relative huge loss for the Italian tourism IN and OUT.

The Italian press is not immune to criticism because of looting and lack of arguments has seen fit to spend pages and pages hitting hard on the Italian system, and taking every opportunity to denigrate him and broadcast transmissions mismanaged and especially of transmission, not maintaining the objectivity and distance that a good reporter should also always bear in mind going against the editorial line that has been imposed.

Numerous flights were canceled for both arrivals and departures for the damage that had already folded and the airlines but also the sea, you will be felt soon with the loss of many jobs.

Who knows, maybe the coronavirus has tried to put things in place in Italy and in Europe, making it clear to Europeans that if the European Union is immediately restored and the laws that govern the states, maybe it really is better to take a cue from England and go back to being sovereign and democratic while living in harmony with others but closing with a union of states based only monetary unit ?

ADT  London 27 february 2020CORONAVIRUS THIS UNKNOWN - CORONAVIRUS - WORLD NEWS

Coronavirus questo sconosciuto

CORONAVIRUS QUESTO SCONOSCIUTO - CORONAVIRUS - WORLD NEWSCoronavirus questo sconosciuto su cui sono state spese fiumi di parole non tenendo presente che l’uomo della strada non avendo le conoscenze scientifico-mediche di un virologo si sarebbe allarmato ed avrebbe sicuramente potuto mettere in crisi l’intero sistema Paese.CORONAVIRUS QUESTO SCONOSCIUTO - CORONAVIRUS - WORLD NEWS

Il coronavirus, questo sconosciuto per cui l’Italia, che all’inizio sembrava avesse intrapreso la giusta strada sminuendo l’allarmismo ma facendo chiaramente intendere che la scienza avrebbe potuto in tempi rapidi porvi rimedio, durante l’evolversi della pandemia ha fatto varie retromarce per mano dei suoi governanti, arrivando a chiudere gli aeroporti ai voli di linea cinesi.

Purtroppo si è evidenziata la scarsa informazione ma soprattutto la mancanza di un’Europa che oramai serve solo a mantenere in vita gli stipendi di politici che non servono più a nessuno in quanto il sogno europeo si è infranto in favore del sogno monetario.

In poche parole, l’Europa è l’unione di Stati messi insieme solamente dalle tasse, che sanziona chiunque non intenda sottostare alle sue strane pretese come l’utilizzo di latte in polvere anzichĂ© latte fresco per fare i formaggi, la grandezza delle vongole veraci, la grandezza dell’ittico pescato in mare ed innumerevoli amenitĂ  che non servono all’evolversi ed all’unione di una grande nazione europea come lo sono gli Stati Uniti di America, ma solo a mettere in difficoltĂ  alcuni Stati in favore di altri che ne pilotano stranamente le decisioni.

La politica italiana non è stata certo all’altezza della situazione in quanto si è fatta prendere dall’isteria collettiva ed invece di calmierare gli avvenimenti che si susseguivano rapidamente, ha pensato bene di alimentare ancora di piĂą le preoccupazioni dei cittadini con un comportamento e delle parole veramente deprecabili usate soprattutto nel corso di alcune interviste al suo primo ministro Giuseppe Conte.

Il coronavirus, questo sconosciuto che si è affacciato silenziosamente, è servito ad evidenziare le enormi divisioni che esistono tra Stato centrale e Regioni Italiane ma soprattutto ha portato alla luce il vero scopo del governo che dovrebbe amministrare uno dei Paesi più belli del mondo per il turismo.

Il coronavirus ha vinto sul sistema politico italiano ed ha contribuito a distruggere l’unico mezzo sicuro che il Bel Paese avrebbe potuto e dovuto sfruttare per mettere al palo Stati che hanno solo da invidiare le bellezze italiane perché in Italia ci si va per la buona e sana tavola che alimenta chiunque rispettando i canoni del cibo mediterraneo.

L’Italia da sempre è stato considerato un museo a cielo aperto a causa del coronavirus, dove per ignoranza dei propri cittadini ed inettitudine volontaria dei propri politici, ha finito per perdere l’unico treno che avrebbe potuto risollevare le sorti del suo sud, martoriato ed utilizzato da sempre da politici ed imprenditori amici dei politici che ne hanno scarnificato l’economia attingendo da sovvenzionamenti statali del passato e piaceri del presente.

L’Italia è stato l’unico Paese che ha effettuato oltre 8000 (ottomila) controlli sui propri cittadini e residenti ed è ovvio che i casi maggiori di coronavirus, questo sconosciuto che ha consentito l’evidenziarsi di una maggioranza di casi, contrariamente agli altri Stati europei che ne hanno effettuati un numero enormemente inferiore evidenziando pochi casi ma…..nel futuro ci sarĂ  da piangere quando si scoprirĂ  che la potenza germanica e l’altezzosa Francia probabilmente avevano subito maggiori danni dalla pandemia.

Il problema degli italiani è che non amano e non apprezzano il loro Paese, contrariamente agli altri abitanti di Stati confinanti, colgono ogni occasione per discutere e sparare a zero sulle problematiche italiane che non sono da meno di quelle di altri Stati ma, contrariamente agli altri, vengono anche tacciati di essere sovranisti e nazionalisti.

Il coronavirus ha piegato non solo le aziende del nord Italia, ma ha anche generato una fobia che si è estesa all’estero e le parole del presidente Conte hanno favorito chi aveva tutto l’interesse di abbattere l’unica chance che aveva il Bel Paese per risollevare la testa.

Una sinistra becera e vecchia, abituata a favorire gli amici degli amici e a non ascoltare le opposizioni solo per non dover ammettere i propri errori, è riuscita a distruggere in pochi giorni la ripresa del PIL italiano ridotto ormai al lumicino ed a favorire i mercati stranieri abbattendo anche le aziende quotate in borsa con esiti più che negativi.

Il coronavirus ha portato avanti la sua battaglia contro il gigante cinese ma ha anche evidenziato il pressapochismo e la scarsa informazione ed evoluzione nelle tecnologie mediche degli Stati europei, laddove Paesi come Cuba ma soprattutto Israele hanno messo in campo ed a disposizione degli altri Stati, metodologie di difesa da questo tipo di virus che non è poco più di un raffreddore come ultimamente alcuni ministri italiani hanno detto, ma non è nemmeno la fine del genere umano.

Con il coronavirus si è evidenziato il problema di uno Stato assistenzialista incapace di una ripresa seria del Paese Italia ma solo capace a tagliare fondi alla ricerca universitaria, ospedaliera e privata, puntando solo sul tassare di più non per mettere a posto i conti di uno Stato al limite del default, ma per rimpinguare le casse di Organizzazioni Non Governative (ONG), fare e pagare piaceri ai trombati della politica, offrire un reddito di cittadinanza che non è la salvezza per i cittadini ma solo un’elemosina di Stato anziché creare posti di lavoro, abbassare le tasse, colpire duro sul cuneo fiscale e non portare l’Italia ad uno Stato di polizia finanziaria che non serve assolutamente a nulla.

Più che coronavirus questo sconosciuto, dovremmo dire: “Italia, alzati e prendi a calci coloro che cercano di affossarti”

Si sono evidenziati episodi di razzismo dove gli italiani, dapprima offendendo ripetutamente e pesantemente inermi cittadini cinesi, colpevoli solo di vivere sotto una dittatura comunista (ciò che piace tanto alla sinistra italiana), si sono ritrovati poi ad essere loro stessi oggetto di problematiche legate al razzismo, allo stesso modo di come si sono da sempre comportati con chi era diverso o di religione israelita.

Quanta ipocrisia abbiamo potuto vedere grazie al coronavirus, tutto sommato questo virus non è stato affatto una maledizione ma, solo un mezzo che ha evidenziato tutte le pecche esistenti in un Paese che dovrebbe essere maggiormente amato, preso in considerazione per la propria storia e per le proprie potenzialità e non disprezzato.

Ma esiste il grande assente, colui che avrebbe potuto con una sola parola zittire tutti i politici italiani ma, che non ha mosso un dito, anzi, non ha proferito nulla se non qualche sporadica comparsa: “Il Presidente della Repubblica”, ultimo baluardo in cui credono gli italiani che in quest’occasione sono rimasti profondamente delusi.

Il coronavirus ha vinto sul sistema Italia, ha fatto annullare manifestazioni, fiere importantissime per i mobilifici italiani e tante altre iniziative che hanno messo in ginocchio l’economia di uno Stato già piegato da una scarsa se non colpevolmente voluta cattiva amministrazione.

Peccato, un’occasione perduta per l’Italia e per i propri imprenditori e cittadini, un’occasione che avrebbe potuto rimettere in gioco l’economia del Paese che, a volte, fa dubitare sulla buona fede dei propri amministratori e ci si chiede se non giochino in borsa scommettendo sulle negatività per lucrare ancora di più.

Il coronavirus ha evidenziato inoltre tutta la buona volontĂ , operositĂ  e soprattutto la preparazione di un settore sanitario che andrebbe maggiormente assistito economicamente e che non deve invece essere oggetto di inutili indagini di qualche magistrato che non sapendo come impegnare il suo tempo apre inchieste senza senso pensando di far salire sul banco degli imputati il coronavirus.

Tutto il settore turistico è stato messo all’angolo dal coronavirus, questo sconosciuto che è riuscito a mettere in ginocchio hotel tra i piĂą belli e lussuosi che hanno subito un colpo finanziario fortissimo con un 90% delle disdette, e tutto per le parole di un uomo che rappresenta il potere italiano che si è fatto prendere dall’isteria pensando di colpire anche chi si oppone al suo gioco di poltrone a Palazzo Chigi.

Non ha certo aiutato la presentazione televisiva che ha fatto il Presidente della Regione Lombardia che, indossando una mascherina chirurgica ha generato il panico sia in Italia che all’estero con esaltazione mediatica data dalle piĂą importanti testate giornalistiche internazionali, determinando la messa al bando dei cittadini italiani tacciati di essere degli untori al pari dei cinesi con relativa enorme perdita per il turismo italiano IN ed OUT.

La stampa italiana non è immune da critiche a causa di sciacallaggio e mancanza di argomenti ha pensato bene di spendere pagine e pagine colpendo duro sul sistema Italia e cogliendo ogni occasione per denigrarlo e per mandare in onda trasmissioni mal gestite e soprattutto trasmissioni di parte, non mantenendo quella obiettività e distanza che un buon giornalista dovrebbe sempre tener presente anche andando contro la linea editoriale che gli è stata imposta.

Innumerevoli voli sono stati cancellati sia per le partenze che per gli arrivi ed i danni che giĂ  avevano piegato sia le compagnie aeree ma anche quelle marittime, si faranno sentire ben presto con la perdita di tantissimi posti di lavoro.

ChissĂ , il coronavirus forse ha cercato di mettere le cose a posto in Italia ed in Europa, facendo comprendere agli europei che se non viene subito ristrutturata l’Unione Europea e le leggi che governano gli Stati, forse è veramente meglio prendere esempio dall’Inghilterra e tornarsene ad essere Stati sovrani e democratici pur vivendo in armonia con gli altri ma chiudendo con un’unione di Stati basata solo sull’unitĂ  monetaria ?

ADT  Londra 27 febbraio 2020CORONAVIRUS QUESTO SCONOSCIUTO - CORONAVIRUS - WORLD NEWS