Offshore bank accounts

Offshore bank accounts - Financial ServicesOffshore bank accounts are the solution in case of personal bankruptcy or your state or serious difficulty Institute of Banking Credit of a European State or any asset, or the difficulties of opening account in England Offshore bank accounts - Financial Services

The Offshore bank accounts are the only lifeline in the event of a bank failure, or serious threat to an asset or risk of default of your country, as it is not possible for the banking institution or the State of affiliation , to get their hands on the money capital deposited outside the European Union or in a EU country with high confidence, that even in the event of the failure of a State or the loss of bank reliability.

But this word: Offshore bank accounts” does it really mean?

The offshore bank accounts will not open in heavenly places of some kind of remote island, but are opened just in foreign countries to your state, in fact “offshore” bank accounts means exactly “foreign” bank accounts, ie away from the State of belonging, so do not be strange and fantastic ideas.

For the opening of offshore bank accounts, the SHADOIT BUSINESS CONSULTANCY LLC has prepared various brokerage packages, remaining always available to provide information for special requests via CONTACT US.

Often they did believe, and it is not farfetched the idea of ​​reason, that the movement of large sums of money were not legal but that does not correspond absolutely true.

The offshore bank accounts are also important for employees, retirees, professionals who do not want to see themselves evaporate overnight i their financial assets, their salaries due to bad checks carried out or not carried out by the central Bank of your country, but are also necessary for those who had financial or bankruptcy bankruptcy proceedings, protests, kidnappings at the hands of tax agencies, which hardly will dip into their capital immediately.

The movement of capital is possible with a bank transfer from your current bank deposit, the offshore destination bank and, if as a result of aggressive taxation, the body responsible should ask ourselves the reason for this shift, the answer is simpler as you can imagine, “as a result of ventilated dangers for some European banks and some European States, I moved my money at the bank in another European country or outside Europe, and we will declare the movement as provided for by legal regulations into force. “

GO TO COMMERCIAL OFFER

It obvious that the move recommended by us must not exceed 40.000 to transfer euros, or better yet, use the MT that have a service that sets banks use to move large amounts of money, to avoid excessive handling charges (European banks apply a handling charge quite high and vary from institute to institute), but you can always move even very large sums and our financial advisors are always on hand to protect bank savings and the customer’s assets enabling you to act within the law and in ways banker correct.

One caveat is that we need to do for the Italian citizen is not much different, as will be sufficient during the tax return for the following year, to fill out properly from your tax consultant RW framework and the PF pane, indicating What Banking Institute, in which country are our capital, the coordinates of your offshore bank accounts and how much is the average balance, paying only a fee of Euro 34,20 (IVAFE) for each inmate account.

The SHADOIT BUSINESS CONSULTANCY LLC is interested in the opening of offshore bank accounts for the ordinary European citizen, for the company, for the employee who intends to be credited their salaries through agreements with accredited introducers and very often using its consultants.

Many think that banks in electronic money (e-bank), are convenient but do not realize that their State still receives signaling the opening of a bank account and often NOT banks outside the European Union.

The safety of offshore bank accounts but also onshore (EU), is due precisely to the fact that banks are open in real, in United geo-politically stable, where there are no limits to the amount of the deposit that you can make and take, where Debit Cards are released and can be handled very easily with what we all know as home banking or Internet banking.

Being able to speak with the director of a real bank is by far very different from having to send an e-mail and having to wait a likely response, you also have the chance to speak with the exchange office and be able to interface with our brokers for any financial investments in the stock market; opens at the end all a different scenario from the one which would have us believe with electronic cash accounts, are not to be despised but they have their limitations.

The SHADOIT BUSINESS CONSULTANCY LLC, with its consultants and its partners, has-State relations in other states, gives the possibility of being able to secure their capital in non-European or European states still high banking confidentiality, thanks to current accounts offshore and onshore but above all, following completion of our task, all the documentation that you release will be destroyed immediately as also provided GDPR (European Privacy Decree 679/2016) following the destruction request data from the client.

All this will put you away from any tax or capital retaliation of its own and will ensure you do not want offshore bank accounts containing state your savings, not subject to European banking problems that are destroying the finances of the Member States with the various decrees saves banks.

You can get your bank accounts offshore very quickly, relying on an Internet Banking as the one you’ve always used, and a debit card for use in your state as Visa or Master Card with minimal costs, often below those present in the European banking institutions.

The SHADOIT BUSINESS CONSULTANCY LLC offers various types of intermediation for the opening of bank accounts offshore, from online bank accounts for electronic money but with banking license, to end up with current accounts in international investment banks.

Depending on your choice you will be performing, our professionals requiring you activate certain documents (passport is required) necessary to be able to allow a corporate or personal account.

For the brokerage service Current Accounts Offshore Banking, if electronic money once the bank account opened and obtained accreditation from the financial entities, will be enough to pay € 50 (fifty Euros) to obtain the IBAN and Debit Card required to operate, with regard to current accounts at Bank Offshore Offshore Online Merchant Banks or Banks with significant monthly movements, it will be necessary for the payment of € 20.000 (twenty thousand euro) at the opening of the account that will remain the exclusive property your and will appear on your statement.

 

Offshore bank checking accounts do not mean current accounts opened in exotic tax havens, but foreign bank accounts

Even the employee of a company can easily decide to open a foreign bank account by simply communicating the bank details of his current account to the company administration and paying the regular IVAFE if he was an Italian resident

Brokerage Banking Offshore Bank Accounts – Online Staff

Brokerage Current Accounts Offshore Banking – Corporate Online

 

Brokerage Banking Offshore Bank Accounts – Online (up to 50,000 euros a month)

Brokerage Banking Offshore Bank Accounts – Online (up to 300,000 euros a month)

Brokerage Banking Offshore Bank Accounts – Online (up to 1000,000 euros a month)

Brokerage Banking Offshore Bank Accounts – Online (up to 2000,000 euros a month)

 

Brokerage Current Accounts Offshore Bank – BANK OF BUSINESS (not online but real bank)

 

IF YOU PREFER TO PAY BY BANK TRANSFER INSTEAD OF BY CREDIT CARD, PLEASE CONTACT US AND WE WILL COMMUNICATE THE BANK DETAILS ON WHICH TO MAKE THE PAYMENT TO OBTAIN THE CHOSEN SERVICE

WE ARE TO INFORM YOU THAT WE DO NOT DEAL EITHER WITH THE PRICE OR THE PAYMENT METHODS THAT ARE SIMPLE BECAUSE TO OBTAIN THE SERVICE YOU HAVE TO BUY THE TIME OF THE PROFESSIONALS WHO WILL WORK FOR YOU

Documents required to open a current account in PDF format to be sent to us:

Copy of passport (the page with the photo is very legible)
Copy of ID-CARD or Identity Card
Certificate of residence
Latest electricity bill (telephone or other utility bills will not be accepted) in your name with your address of residence

If the current account is corporate, it will be necessary:

View Chamber of Commerce
Memorandum of association of the company
Company incorporation documents
Good standing certificate of company

Our officers may request additional documents from you if required by the bank for the opening of the current account

 

For any further information or questions, you can consult with CONTACT US and we will respond as soon as possible

Our consultants are at your disposal, if you are seriously interested not think about it and contact us

Offshore bank accounts - Financial Services

Conto corrente offshore

Conto corrente offshore quale protezione di capitali con la serenitĂ  di mantenere consolidati i propri assets finanziari

Conto corrente offshore, con queste parole si identifica un conto bancario aperto in uno Stato estero per proteggere i propri capitali, il piĂą delle volte caratterizzata da segreto bancario e non come molti pensano un conto corrente aperto in Paesi oltre oceano, magari in isole sperdute del mar dei Caraibi.

CONTO CORRENTE OFFSHORE - CAPITALI - OFFSHORE

Quale migliore soluzione è l’apertura di uno o più conti correnti offshore per la protezione capitali messi a rischio dalla situazione economica europea ?

Esistono varie soluzioni per la protezione dei capitali e cioè aprendo un conto corrente offshore, dove se siete italiani, dovrete dichiararlo pagando l’IVAFE, con dichiarazione annuale della giacenza media e redazione del quadro RW – riquadro PF, mettendosi a posto con l’ente preposto ai controlli finanziari.

Attuando politiche finanziarie trasparenti si evita di avere problematiche giudiziarie a livello internazionale ed eventuali blocchi di patrimoni che poi diventano difficili da gestire se non con cause che possono durare anche anni per dimostrare la legalitĂ  e proprietĂ  dei propri assets finanziari.

Spesso ci si interroga se è conveniente aprire societĂ  straniere e depositare i propri capitali su conti correnti offshore quale capitale sociale e sempre piĂą spesso ci si domanda qual’è la somma massima che si può utilizzare per trasferire i soldi all’estero.

Aprire una società estera non è vietato da nessuna legge, sempre che si rispettino determinati parametri, come anche il versare come capitale sociale l’intero asset finanziario per quanto enorme possa essere è sempre operazione legale, l’unico problema è che le banche in moneta elettronica non possono accettare i trasferimenti MT e quindi si evince in partenza il problema di come inviare tali fondi.

Bisogna rivolgersi a banche rilevanti e reali, presenti in Paesi non tropicali ma ben configurati e geo-politicamente stabili, che trattino gli MT e consentano quindi la possibilitĂ  di trasferire in un soffio ingenti capitali che possono aggirarsi anche nell’ordine dei “Bilions of Euro” o “Bilions of Dollars” senza che vengano bloccati, grazie alla regolaritĂ  dell’operazione che avverrĂ  da banca a banca, dove sia la banca di partenza che quella di destinazione, saranno al corrente con la documentazione dovuta, che i soldi trasferiti entreranno a far parte del capitale sociale di un’azienda che è stata regolarmente registrata per esempio a Londra in Gran Bretagna.

Oppure esistono sempre i mercati azionari dove si acquistano titoli e compiendo un’operazione finanziaria per mezzo di “broker accreditati”, rivendendoli, i proventi vengono poi versati sul conto corrente offshore predisposto per l’operazione.

I conti correnti offshore, non sempre debbono essere aperti in Paradisi Fiscali in quanto ci si ritroverebbe ad avere paura del luogo dove si sono spostati i propri capitali per crisi politiche o altri problemi legati alla stabilitĂ  di quei Paesi.

Esistono banche di primaria importanza che sfruttando politiche finanziarie particolari, consentono l’apertura dei conti correnti offshore anche per non residenti o per aziende non registrate nel proprio Paese mantenendo il più assoluto riservo sui fondi transitati e sulle operazioni finanziarie che in seguito si andranno a compiere e non sempre le Isole Cayman sono convenienti quali conti deposito.

Molti Stati europei stanno portando avanti la politica del terrore fiscale verso i propri connazionali per puro interesse speculativo in quanto la cosiddetta “fuga di capitali” verso conti correnti offshore in Paesi sicuri ed Extra-UE è il solo mezzo per salvaguardare il proprio patrimonio da eventuali cedimenti della moneta Euro o da patrimoniali notturne improvvise, ma soprattutto, i conti correnti offshore sono un investimento per impedire che l’eventuale default di uno Stato possa coinvolgere i propri risparmi.

Il conto corrente offshore al momento dell’apertura può essere multi valuta o mono valuta ma conviene quasi sempre richiedere la conversione in USD e cioè in US DOLLAR che è la valuta di scambio internazionalmente più sicura e garantita, specialmente se si è aperta una società nel Delaware (USA) ed eventualmente come seconda valuta mantenere l’EURO.

Il fatto di mantenere i propri capitali posti in un conto corrente offshore sotto forma di capitale societario e quindi di non avere la volontà di volatilizzarlo in breve tempo, rende felici le banche straniere e le predispone meglio per l’apertura di un account bancario, soprattutto perché si evince che non si intende solo utilizzare la banca come conto di servizio ma come conto corrente stabile e primario per i propri affari e per la propria famiglia contrariamente alle banche italiane a rischio.

Per mantenere una privacy sulle operazioni che si andranno a realizzare nel tempo, è importante non inviare mai somme alla banca del proprio Paese dalla quale abbiamo effettuato lo spostamento dell’importo, per non dare motivo di credere che l’operazione finanziaria sia stata artatamente realizzata ed anzi, una volta ottenuto il primo conto corrente offshore, è spesso necessario aprirne un secondo, sempre per la medesima societĂ  e separarne una gran parte dell’ammontare totale, depositandolo sull’altra banca per contanti.

Il problema del contanti si sta naturalizzando solo in Europa in quanto oltre al fatto che in alcuni Stati europei possiamo pagare anche con valigette piene di denari ritirati regolarmente presso una banca e nessuno ve ne renderà conto, in altri Stati esiste il limite del contanti mentre in Paesi Extra-UE non c’e’ problema se ci si reca presso la propria banca per depositare anche ingenti somme di denaro avendo provveduto a preavvertire il bank manager dell’operazione di versamento, tanto più che avremo una regolare ricevuta di ritiro dalla prima banca offshore che potrà dimostrare la liceità dei fondi versati sul secondo Istituto Bancario (il contante non lascia traccia e rende sicura l’operazione).

Chi consiglia di avere un conto corrente offshore ed uno nel proprio Paese non ha compreso che è proprio questo interscambio di denaro che mette in allarme le varie agenzie fiscali e che può condurre sicuramente a problemi che si sarebbero potuti evitare con poche operazioni legalissime compiute nel modo corretto.

 

Il conto corrente offshore rappresenta un muro d’acciaio che garantisce un impenetrabile e giusto livello di privacy per chi opera nei settori finanziari e commerciali e soprattutto per chi intende proteggere i propri risparmi impedendo a chiunque di poterli utilizzare a propria insaputa o arbitrariamente come potrebbe accadere con una patrimoniale di Stato.

 

I nostri consulenti sono a vostra completa disposizione, se siete seriamente interessati non pensateci e contattateci.

CONTO CORRENTE OFFSHORE - CAPITALI - OFFSHORE

Inghilterra per il business

Inghilterra per il business, ecco riaffiorare tutta una serie di prospettive che richiedono sicuramente l’attenzione di chi vuol fare affari reali e soprattutto velocemente come non si è solitamente abituati

Inghilterra per il business

Bisogna innanzi tutto dire che in Inghilterra la tassazione è una delle più apprezzabili in quanto è trasparente ed ha un’aliquota fissa al 19% fino ad 1.500.000 GBP (un milione e mezzo di sterline) e già il fatto di poter pagare delle tasse adeguate al lavoro che uno svolge è il maggior vantaggio che possiamo trovare in un’Europa continuamente vessata.

Contrariamente ad altri Stati che adottano politiche fiscali molto aggressive, da stato di polizia, l’Inghilterra predilige la pace sociale e la fiducia verso i propri contribuenti che difficilmente tradiscono le aspettative di questo importante e serio Stato.

Il business scorre veloce e proprio in virtù del fatto che oggi possiamo vendere partite di occhiali e domani possiamo decidere di vendere interi bancali di patate, il profitto è al primo posto e le aziende godono di tutta una serie di innumerevoli vantaggi fiscali dettati da una vera e reale semplificazione burocratica che ne snellisce e rende veloce le possibilità offerte dai mercati internazionali.

Con il BREXIT, si sta vagliando la possibilitĂ  di abbattere ulteriormente le aliquote fiscali e si ventila l’occasione per scendere da un 19% ad un 10% grazie all’alleggerimento ottenuto con la separazione dal pesante fardello europeo rendendo primaria l’Inghilterra per il business

Molti professionisti suggeriscono, prima di registrare una societĂ  in Inghilterra, di registrarne una o alle Maldive, o nel Belize o nel Delaware per poi farle diventare azioniste di maggioranza nelle neo societĂ  che si andranno a costituire in Gran Bretagna.

Ciò non è, secondo i nostri consulenti, di primaria necessità, in quanto si possono comunque sottoscrivere contratti di agenzia con altre società e corrispondere il 95% dei profitti lasciandone un 5% in Inghilterra, sui cui importi dovremo andare a pagarne le tasse.

La differenza sostanziale consta nel fatto che il mantenere una netta separazione tra le aziende, ci potrebbe tornare utile in un prossimo futuro nel caso di problemi con la societĂ  inglese, pur potendone abbattere la giĂ  esigua tassazione.

Aprire una società in Inghilterra per il business è aver acquisito una marcia in più rispetto ai propri competitor europei e soprattutto italiani, perché innanzitutto non c’e’ il fardello del Data Protection Agency (Garante Privacy) che ci obbliga a registrazioni fantasiose, ma è necessario solamente il rispetto della net-etiquette e delle norme sul trattamento dei dati.

Non abbiamo il problema di dichiarare l’IVA in quanto non viene rilasciata la partita IVA se non raggiungiamo un’importo lordo di 83.000 Sterline ed il tempo per ottenerla varia dai 3 mesi ai 5 mesi ed a fine anno, nel caso avessimo superato tale importo, dovremo pagare solo il 10% sul reddito.

I notai ai quali siamo abituati per redigere contratti, sviluppare eventuali rapporti societari ed altro, non sono piĂą il cardine portante delle societĂ  in quanto tutte le operazioni si possono svolgere velocemente senza la loro indispensabile presenza con un risparmio non indifferente.

Inghilterra per il business

Le societĂ  non pagano tasse fino al compimento del ventunesimo mese e si avrĂ  il solo obbligo di tenere la contabilitĂ  in modo semplice, ordinato e veloce grazie anche ad alcune applicazioni online molto intuitive o utilizzando il pacchetto di fatturazione della SHADOIT BUSINESS CONSULTANCY LLC.

La forma societaria più utilizzata in Inghilterra è la Ltd (Private Limited Company) che è l’equivalente delle Società a Responsabilità Limitata (Srl) italiane ma con la differenza che una Limited inglese gode di vantaggi inimmaginabili per un manager abituato a lavorare con società italiane, distinguendosi per snellezza, economicità nella costituzione e stesura di contratti.

In Inghilterra per il business, le Limited inglesi possono avere fino a due Director (Amministratori) ma solitamente ne viene nominato solamente uno che può anche essere unico azionista (shareholder), non vi è un limite alla somma minima da versare per la costituzione societaria (può essere dichiarato anche un capitale sociale da 1 GBP), e diversamente dalle Srl italiane, per quanto esista una separazione dai soci e amministratori rispondendo solo con il capitale sociale o percentuale di esso, difficilmente un Director viene perseguitato se la società non riesce a spiccare bene finanziariamente.

Con la realizzazione del BREXIT e l’accordo con l’Unione Europea, l’Inghilterra è riuscita ad accaparrarsi ulteriormente i benefici di cui già godeva nel passato per il libero commercio e gli scambi commerciali, avendo però mano libera per accordi bilaterali con altri Paesi senza i limiti che l’Unione Europea impone ai propri Stati membri.

Esiste comunque il problema che molti si pongono per ciò che viene definita “estero vestizione”, ma è anche questa una delle tante vessazioni che alcuni Stati cercano di mettere in piedi per tassare i propri cittadini e per evitarne gli effetti, si ricorre ai cosiddetti “nominee” e cioè, persone residenti in Inghilterra che prestano il proprio nominativo per farci da Director e Shareholders, rilasciandoci una deposizione fiduciaria (nel caso degli shareholders) ed una procura (nel caso dei Director) e consentendoci legalmente di pilotare la societĂ  come meglio crediamo possa essere per il business che intendiamo sviluppare, oppure costituendo prima una societĂ  nel Delaware (USA) che tra l’altro ha tassazione 0 (zero) e poi incorporando la societĂ  in Inghilterra come Ltd dove la societĂ  del Delaware (USA) è detentrice del 100% del pacchetto azionario (shareholder) ed anche se noi siamo nominati Director, non è indispensabile che percepiamo uno stipendio che dovrebbe, a rigor di logica, essere tassato nello Stato di nostra residenza e quindi potremo sfruttare l’occasione dell’Inghilterra per il business.

Inghilterra per il business

Se vorrete aprire una societĂ  offshore in Inghilterra, la SHADOIT BUSINESS CONSULTANCY LLC vi metterĂ  a disposizione tutta la sua esperienza ed assistenza dettata da importanti consulenti finanziari e societĂ  partner di rilevante esperienza ed importanza, consentendovi di raggiungere velocemente il vostro obbiettivo in tutta sicurezza ed in piena legalitĂ  e soprattutto con una burocrazia minima.

Potrete sempre contare sulla consulenza dei nostri professionisti e dei nostri partner per le vostre operazioni di business, per la ricerca di eventuali investitori in vostri progetti e per proteggere i vostri capitali ed i vostri beni grazie anche alla stretta collaborazione esistente con un’importante e soprattutto, seria societĂ  Corporation di Panama, che potrĂ  costituire fondazioni che metteranno al riparo i vostri beni o richiederci di registrare societĂ  LLC nello Stato del Delaware (USA) per proteggere i vostri beni e capitali ottenendo documentazione perfettamente in linea con gli standard europei (documenti apostillati e notarizzati come prescrive la convenzione dell’AIA).

Potrete richiederci di agire in vostro nome (rapporto fiduciario) e potrete richiederci l’apertura di conti correnti bancari in Paesi geo politicamente stabili dove altri non potrebbero riuscire nell’impresa in quanto non siete residenti in quel Paese, ma dove noi, abbiamo stretto nel tempo rapporti d’affari e rapporti statuali di primaria importanza.

La nostra guida per il vostro business sarĂ  un valore aggiunto che vi consentirĂ  di fare affari velocemente ed in totale sicurezza, potendo avvalervi anche di esperti avvocati con notevole esperienza in diritto internazionale, esperti commercialisti e funzionari di primissimo livello con anni di esperienza maturata dietro le spalle in prestigiose azienInghilterra per il businessde internazionali.

I nostri consulenti sono a vostra completa disposizione, se siete seriamente interessati non pensateci e contattateci

.

Inghilterra per il business

ITALIA – Legge di StabilitĂ  2016

ITALIA – Legge di StabilitĂ  2016, Offshore e Paradisi Fiscali, con un comma in essa contenuto risolve con un colpo di spugna la fiscalitĂ  off-limits, dando la possibilitĂ  ai professionisti e manager italiani, di poter tranquillamente intrattenere rapporti commerciali con qualsiasi societĂ  offshore e scaricarsi spese e pagamenti effettuati dalla dichiarazione dei redditi.

ITALIA - Legge di StabilitĂ  2016

Un comma passato in sordina consente di far finire in soffitta il decreto ministeriale italiano del 23 gennaio 2002 dal periodo d’imposta 2016, laddove non sarĂ  piĂą necessario indicare separatamente in dichiarazione dei redditi, i costi considerati fino all’anno 2015 in “Black List”, rendendoli deducibili dall’imponibile con l’intento di mettere un freno all’evasione ed alle fughe di capitali in costante aumento a causa di una fiscalitĂ  eccessivamente aggressiva.

L’eliminazione della “black list” è stata considerata ed attuata con la Legge di Stabilità 2016 a causa dell’imbarazzo dell’allora Primo Ministro Matteo Renzi durante una visita in Oman, Paese forte investitore mondiale al pari degli Emirati Arabi Uniti, i quali risultavano elencati tra i Paradisi Fiscali e le loro aziende erano considerate Offshore.

La legge di StabilitĂ  2016 ha stabilito un primato storico per la finanza e l’economia italiana, con l’intento di consentire il libero scambio commerciale mondiale alle imprese italiane, permettendogli di avvicinarsi con maggiore aggressivitĂ  ai grandi business che giĂ  in altri Paesi democratici, sono da sempre consueti sulle grandi piazze, quegli scambi a fiscalitĂ  agevolata da sempre fiscalmente ostacolati con Hong Kong, Singapore, gli Emirati Arabi stessi ed altre nazioni.

Quest’innovativa disposizione si può trovare nella circolare 39/E/2016 dell’Agenzia delle Entrate Italiana, che ha differenza dei vincoli di legge precedentemente attuati nell’anno 2015 si adegua ai nuovi mercati mondiali, cercando di consentire alle sue imprese una maggiore competitivitĂ .

Il contrasto alle imprese offshore ed ai Paradisi Fiscali, combattuto dall’Italia per anni, demonizzando e cercando di inculcare nei suoi cittadini la paura di evasione ed elusione per coloro che registravano societĂ  e cercavano di operare sui mercati mondiali anche con banche straniere, ha subito un’improvvisa battuta d’arresto, proprio nel momento piĂą delicato per la finanza internazionale dovuta ufficialmente ad un filone d’inchiesta giornalistica.

La cosa strana, è la rapida ascesa della norma italiana con la Legge di Stabilità 2016, subito dopo lo scandalo Panama Papers dello studio Mossack Fonseca, il Panama Paradise, il Bahamas Leaks ed altri scandali che hanno sconvolto società offshore panamensi a causa soprattutto della superficialità con la quale venivano trattati i dati riservati e delicatissimi dei loro clienti, che hanno fatto tremare banchieri, industriali, politici, nobili, finanzieri e tanti professionisti e commercialisti mondiali di cui molti riconducibili a cittadini italiani ancora sotto la lente d’ingrandimento del fisco, le cui generalità sono diventate pubbliche.

L’offshore ed i Paradisi fiscali che fino ad oggi hanno occultato capitali ed imposte al fisco delle varie nazioni coinvolte con l’ingresso a piede teso dei mass media, ha portato alla luce solo una piccola parte dei capitali nonostante per l’Italia siano precipitati nel limbo e vengano utilizzati ancora a pieno ritmo per far sparire o riciclare con facilità patrimoni di dubbia provenienza.

Non sembra un caso che negli Stati Uniti di America, per attrarre capitali freschi e cercare di concentrare enormi patrimoni, dopo che la Finanza mondiale ha bruciato Panama e le sue societĂ  di investimento, il Nevada, il Delaware ed altri Stati, abbiano facilitato le registrazioni di societĂ  offshore e garantiscano anonimato societario ed indubbie ed enormi facilitazioni fiscali.

Back Finanza

Fondazioni a Panama e societĂ  offshore

Fondazioni a Panama e societĂ  offshore come holding ci possono permettere di incorporare societĂ  in paradisi fiscali abbattendo notevolmente i costi di gestione

societĂ  offshore e fondazioni in Panama - Protezione di beni - Protezione di capitali - protezione di beni e capitali

Fondazioni a Panama e società offshore nei luoghi considerati paradisi fiscali, sono alcuni dei servizi di base che SHADOIT BUSINESS CONSULTANCY LLC può fornire compresa la consulenza aziendale, la protezione dei beni e dei patrimoni e la costituzione di società a Londra, nonchè la creazione di holding e trust in tutto il mondo.

SHADOIT BUSINESS CONSULTANCY LLC fornisce non solo servizi completi per la registrazione, ma anche la gestione di aziende internazionali.

Con tali strutture è possibile usufruire di normative per proteggere e moltiplicare patrimoni, beni e ricchezza.

Per raggiungere questo obiettivo, ci appoggiamo a consulenti professionisti del mondo finanziario facenti parte di societĂ  inserite in Paesi come Panama e Belize che si sono impegnati con i piĂą alti standard di privacy.

SHADOIT BUSINESS CONSULTANCY LLC conosce perfettamente ciò che è fondamentale:

“la riservatezza, la protezione dei dati personali e un ambiente professionale e confidenziale.”

Tre elementi cardine per un business di successo.

Nell’era della globalizzazione SHADOIT BUSINESS CONSULTANCY LLC agevola l’aspirazione di imprenditori e imprese di creare strutture aziendali che permettano di beneficiare dei vantaggi economici e fiscali offerti da alcune giurisdizioni.

Fondazioni a Panama - Paradisi Fiscali - Proteggere capitali con societĂ  offshore ed holding in Panama

Ma non è tutto, le fondazioni e le società offshore prevedono soluzioni che vengono studiate su misura e confezionate perfettamente secondo le esigenze richieste dal cliente e soprattutto sempre mantenendo la massima discrezionalità e tutela della privacy.

Belize, Panama etc sono solo alcune zone offshore dove grazie alla prestigiosa collaborazione di serie società specializzate nella fornitura di servizi e soprattutto, operanti proprio in quei Paesi, possiamo proporre interventi mirati in territori considerabili “interessanti” per le normative giuridiche, fiscali e finanziarie a cui vengono assoggettate le imprese locali che intendono operare.

Per tutelare al massimo la riservatezza dei nostri clienti, i nostri partner esteri, utilizzano un protocollo che prevede la cancellazione di tutti i dati personali dei clienti entro 15 giorni dopo la consegna dei documenti inerenti il servizio effettuato e non memorizzano alcun dato, laddove a nostra volta, noi vi invieremo la fattura per servizi di consulenza aziendale quale servizio effettivamente da noi prestato, in modo che non si possano trarre conclusioni per quanto riguarda i servizi realmente forniti.

I nostri partner, conservano solo i documenti necessari e li custodiscono all’estero (ben lontano da Paesi facenti parte dell’Unione Europea) dove ne permettono l’accesso solo a pochissime persone autorizzate ed al cliente stesso dietro appuntamento.

I nostri consulenti sono a vostra completa disposizione, se siete seriamente interessati non pensateci e contattateci.

Fondazioni a Panama e societĂ  offshore