Investimenti in Pietre Preziose

INVESTIMENTO PIETRE PREZIOSE √ą sempre stato importante utilizzare beni rifugio come oro, argento e soprattutto gli investimenti in pietre preziose che rappresentano una garanzia affidabile al di fuori di qualsiasi crisi mondiale

La storia ci ha insegnato che gli investimenti in pietre preziose sono stati spesso utilizzati come gettoni di scambio al posto del denaro, garantendo anche la sopravvivenza di intere famiglie durante la depressione americana e varie guerre che hanno coinvolto spesso molti paesi.

Durante la crisi finanziaria abbiamo eroso i fondi di migliaia di investitori portando la gente a chiedersi se sarebbe stato meglio avere pietre preziose anzich√© l’accumulo di valuta cartacea.

La grande finanza è anche responsabile degli investimenti in pietre preziose che garantiscono beni non svalutati in futuro e sicuramente un buon investimento che può essere tramandato per generazioni.

Con la crisi finanziaria che bussa alle porte di ogni nazione della Terra, con una probabile patrimoniale che consentir√† al Governo italiano di mettere le mani sui risparmi dei suoi connazionali, con il rischio del fallimento delle banche a causa dell’instabilit√† finanziaria mondiale, solo chi √® sprovveduto non prende in considerazione investimenti in pietre preziose che gli possono garantire una via di fuga.

Ma non √® solo l’acquisto di pietre preziose che ci pu√≤ consentire di garantire e garantirci un buon investimento, infatti, non tutte le pietre preziose sono riconosciute come un buon investimento in quanto devono vantare determinate caratteristiche molto specifiche che possono essere riconosciute e valutate da gemmologi e gioiellieri esperti.

Molte persone, prima della crisi finanziaria globale, avevano investito in immobili che, con il tempo hanno perso valore percentuale anche molto considerevole, e quelli che erano stati affittati generavano costi in tasse, affitti non pagati e avvocati costosi per renderli nuovamente accessibili.

L’oro, da sempre considerato un ottimo bene rifugio, √® ormai a causa della crisi, soggetto ad oscillazioni e quindi in caso di vendita forzata si rischia una perdita del 10% sul valore d’acquisto.

Con il prezioso tutto ciò non può accadere perché nei mercati finanziari non si è mai sentito parlare della svalutazione di pietre preziose, ma, se hanno le caratteristiche gemmologiche ideali sono un vero investimento per il futuro che può solo aumentarne il valore intrinseco e non generare spese.

Una pietra preziosa che la si può vendere in qualsiasi momento ottenendo gran parte del valore iniziale determinato da platt (prezzo del mercato finanziario) come proposta di investimento.

Gli investimenti in pietre preziose sono raccomandati per un periodo non inferiore a cinque anni anche a causa dell’aumento del loro valore, sono considerati beni e lusso e non comportano rischi, cos√¨ come i beni non sono soggetti a tassazione dei vari Stati e non comportano spese burocratiche ma solo il prezzo di acquisto.

Le gemme che sono considerate dagli investitori un rifugio sicuro sono i diamanti.

Smeraldi, rubini, opali e zaffiri a causa della loro natura possono sicuramente, scostandosi nel tempo, subire variazioni minime dal diamante.

Le gemme sono qualcosa di molto personale e c’√® il problema di scegliere quale aumenter√† di valore in quanto tutti, sebbene con determinate caratteristiche gemmologiche, determinano un certo valore, soprattutto se accompagnati da un certificato gemmologico che √® la garanzia alla base dell’acquisto.

La percentuale consigliata per fare un buon investimento in pietre preziose, dovrebbe giocare su un importo principale del 15% del totale dei fondi disponibili, in questo modo si avrebbe disponibilità del bene per cinque anni e si potrebbe in seguito decidere se venderlo e guadagnare o continuare a conservarlo per uso futuro o come capitale di emergenza come proposta di investimento.

Spesso ci si convincer√† che l’acquisto di gioielli √® anche un bene rifugio, ma √® non √® assolutamente vero perch√© quando lo si acquista si paga anche la lavorazione dell’oro e il valore dato al gioiello, quindi non il prezzo puro della borsa dei vari materiali coinvolti per realizzazione dell’oggetto.

La crescita nel tempo delle pietre preziose è intrinseca alla loro certificazione di qualità che determina rarità, purezza e molte altre caratteristiche che determinano il prezzo rendendo garantiti gli investimenti in pietre preziose.

Abbiamo l’opportunit√† di acquistare direttamente dai produttori di pietre grezze, questo grazie ad aziende minerarie concessionarie in Etiopia e vederle allo stato finito, intagliate da mani di maestri esperti che differenziano le gemme per forma e armonia creando un bene oltre che prezioso, soprattutto di lusso.

Le banche hanno anche influito sull’affare legato ai diamanti, spesso hanno indotto i clienti ad acquistare presso le loro strutture gemme di valore non conveniente, ma non favorendo il cliente che dovr√† pagare le commissioni, superando spesso il valore del prodotto ed erodendo il guadagno sulla gemma considerabile nei primi due anni.

Le pietre preziose che potrete ammirare sul portale della SHADOIT BUSINESS CONSULTANCY LLC sono riservate ai pochi fan che amano il lusso, sono stati tutti sottoposti a un accurato test gemmologico, dopo di che gli è stata assegnata una qualifica e un valore commerciale molto specifico come proposta di investimento.

Per i diamanti le caratteristiche principali da prendere in considerazione sono la “4C”, ovvero il colore (Colore), la purezza (Chiarezza), il taglio (Cut) e il peso (Carati), ma spesso viene presa in considerazione anche la fluorescenza.