QATAR - DOHA - DISCOVER WORLDIl Qatar è una penisola facente parte della Penisola Arabica ed affaccia sul Golfo Persico. la capitale Doha, è considerata una perla d’oriente ed il territorio è prevalentemente pianeggiante e desertico, l’economia predominante nello sfruttamento del petrolio gli consente ampia operatività finanziaria internazionale QATAR - DOHA - DISCOVER WORLD

Qatar, lo sviluppo e le modifiche apportate saggiamente al territorio dall’uomo con imponenti opere ingegneristiche, hanno permesso di poter intervenire anche su alcune piccole isole trasformandole.

A seguito delle condizioni territoriali e climatiche, in Qatar non sono presenti fiumi o laghi perenni anche a causa di scarse piogge di lieve entità.

La capitale Doha vive una crescita esponenziale ma è anche una città di rara bellezza.

L’apporto migratorio è dato dalla richiesta di manodopera per la realizzazione di imponenti opere edili che hanno fatto sì che potessero convivere comunità nepalesi, indiane, filippine e bengalesi con l’integrazione perfettamente riuscita di multi culture religiose quali i cristiani, gli induisti, i buddisti e per la maggior parte mussulmani.

Il Qatar investe annualmente ingenti quantità di denaro per sviluppare il settore turistico adoperandosi alla costruzione di lussuosissimi hotel e centri di divertimento necessari all’attrazione di persone provenienti da tutto il mondo.

Il Qatar, nel 1971 ottenne l’indipendenza dalla Gran Bretagna e furono in seguito scoperti innumerevoli quanto ricchi giacimenti di gas e petrolio dove grazie all’ingegno di professionisti qatarini si trasformò ben presto nel business più colossale a cui le finanze mondiali avessero potuto assistere, con impianti a Ras Laffan e con l’aiuto non gratuito degli U.S.A. e del loro colosso Exxon Mobil.

La ricchezza ha cominciato a toccare tutta la popolazione qatarina, consentendogli di ottenere redditi individuali largamente superiori ai redditi medi di coloro che vivono negli Stati Uniti d’America e nell’Arabia Saudita.

A seguito dell’abdicazione del padre, è salito al trono il figlio, sua Eccellenza Tamir bin Hamad al Thani l’Emiro del Qatar che è amato dal suo popolo ed è un grande appassionato di sport.

L’Emiro da giovane, sognava di diventare un grande tennista ma ad oggi possiede la proprietà della squadra del Paris Saint Germain e si è prodigato per ospitare i mondiali di calcio del 2022.

L’importante evento calcistico mondiale, ha coinvolto l’Emiro a tal punto che ha reso il suo emirato lussuosissimo e splendente come una perla d’oriente, ma soprattutto ha ampliato le già lussuosissime e splendide opere edili sia con la costruzione di confortevolissimi stadi di calcio provvisti di aria condizionata, sia con la costruzione di nuovi alberghi torreggianti sull’area interna e del Golfo Persico stesso.

La libertà di cui godono le donne qatarine, contrariamente a ciò che accade per le donne che vivono in Stati confinanti a maggioranza mussulmana, oltre che essere di rara bellezza, godono di una libertà superiore spesso a quella di donne che nascono in stati considerati liberi e democratici.

La sorella dell’Emiro è una delle persone più facoltose che possano partecipare come acquirenti di opere d’arte nei mercati mondiali.

Gli investimenti finanziari del Qatar rientrano nelle economie di mezzo mondo, potendo spaziare dalle linee aeree, agli scali più importanti aereoportuali compreso quello britannico di Heathrow, alla mason di Valentino fino alle società di crociere marittime Costa Smeralda.

A causa di operazioni finanziarie a volte poco trasparenti ma anche dalle ricchezze di cui l’emirato gode, il Qatar è stato stretto da un modesto embargo da parte degli Stati confinanti (Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti) dovendo modificare le rotte di navi ed aerei con un’aumento dei costi di importazione delle merci.

L’embargo non ha creato problemi al Qatar che ha saputo reagire stringendo importantissimi rapporti commerciali con Paesi occidentali quali la Germania, l’Italia ed il resto dei Paesi più industrializzati, consentendo a molti cittadini di Stati europei di poter accedere all’emirato senza la necessità di un visto di soggiorno.

Il Qatar oltre ai marchi più prestigiosi e lussuosi provenienti dai più importanti Stati internazionali, ha innumerevoli mercati e negozi dove poter gustare datteri provenienti dalla Giordania, oli ed essenze preziosissime e quanto di più ricercato possiate immaginare, da far girare la testa alla più pretenziosa donna ed all’uomo d’affari più importante.

Tantissime sono le attrazioni per i turisti spaziando dalle visite guidate nel deserto qatarino alla visita dei cavalli arabi tenuti presso le scuderie dell’Emiro, nonché l’attrattiva di numerosi ristoranti che hanno saputo creare quell’atmosfera da mille e una notte sapendo toccare con le loro prelibatezze i palati più sopraffini.

Ma il Qatar, oltre che essere meraviglioso da visitare per tutti i tipi di vacanzieri in quanto all’altezza di tutte le tasche, è anche meta di VIP mettendo a disposizione alberghi elegantissimi, auto per gusti raffinati dalle super car alle limousine, è pieno di residenze di lusso ospitate su isolotti artificiali e sfarzosi centri commerciali, chef stellati da far invidia agli Stati più quotati e la vita qatarina finirà ben presto per generare euforia e contagiare i turisti con le sue attrattive.

ADT  Londra 4 febbraio 2020QATAR - DOHA - DISCOVER WORLD

Tagged , , .