Amministratore di Sistema

Amministratore di Sistema è una figura spesso messa in discussione dai manager aziendali quando proprio l’interloquire con questo personaggio e lo stretto legame con i sistemisti junior e senior può comportare molto spesso la soluzione migliore per rendere sicuri i propri dati digitali aziendali.

Amministratore di Sistema - DPO - GDPR (2016/679 EU)

Con la nuova regolamentazione che l’Unione Europea ha messo in campo a protezione dei dati personali di individui, professionisti ed aziende, l’Amministratore di Sistema è divenuto il fulcro su cui gira quasi tutta la configurazione della privacy e del GDPR (2016/679 EU), in quanto egli può sopperire anche alla figura del Data Protection Officer (DPO) ed operare in sintonia con i programmatori, i sistemisti ed i centri che assistono l’informatica aziendale (assistenza tecnica), prendendo in prima persona le decisioni spesso più difficili alle quali tecnicamente nessuno può obiettare.

L’Amministratore di Sistema o, tecnico sistemista di rete che a dir si voglia, è una figura professionale che integra e completa le competenze di un tecnico hardware e software, in quanto deve avere obbligatoriamente tutte quelle sfaccettature e qualità tecniche da poter esser di guida al personale di assistenza e sviluppo che a Lui dovrà rispondere in prima persona per le responsabilità che si assume dinanzi alla proprietà o al professionista.

L’Amministratore di Sistema deve avere qualità manageriali e competenze nel settore delle reti e soprattutto di sicurezza informatica, della gestione dei flussi dati e profonda conoscenza dei sistemi operativi con i quali dovrà interfacciarsi, ma deve anche saper interloquire con il personale aziendale, senza perdere mai di vista il rapporto umano che deve sempre essere messo al primo posto per la riuscita dei compiti a lui affidati.

Questa figura si dovrà occupare di ogni tipo di rete informatica mettendo al primo posto la conservazione dei dati con soluzioni di backup sia locale che in differita (remoto), avvalendosi dei sistemi di MX Backup Email per la posta elettronica e progettando attività di disaster recovery, atte al recupero delle situazioni più complesse in tempi certi e rapidi.

Molte volte abbiamo sentito parlare di dati personali rubati a banche, motori di ricerca ed a social network, pensando che i sistemisti avessero fallito il loro compito ma dobbiamo sempre ricordare che per quanti lucchetti possiamo mettere ai nostri sistemi, i cracker, spesso abilissimi sistemisti programmatori riescono a farsi strada e a toglierli più o meno agevolmente nello stesso modo, ecco il motivo per cui è necessario il documentare tutto, aggiornare l’eventuale DPS (Documento Programmatico di Sicurezza) ed usufruire del backup remoto , il wannacry (ransomware) dovrebbe averci insegnato qualcosa.

La sicurezza informatica dei nostri dati non si esaurisce installando semplici antivirus, firewall, implementando regole di networking e policy ma, la si garantisce PROFESSIONALMENTE, solamente con un’accurata analisi e monitoraggio quotidiano/settimanale dei LOG, ora più che mai necessario a seguito delle pesanti sanzioni poste in essere verso i manager o professionisti titolari delle proprie attività.

Il settore della sicurezza informatica così come la buona custodia dei dati, rendono l’Amministratore di Sistema uno specialista di cui non si può fare a meno, a garanzia della completa adozione  del GDPR (2016/679 EU).

I nostri consulenti sono a vostra completa disposizione, se siete seriamente interessati non pensateci e contattateci.

privacy - data storage email su server privato - consulenza aziendale - statistiche web - cloud object storage service - backup remoto - mx backup email - assistenza tecnica e sistemistica - decreto privacy europea - pubblicità internet - recupero dati da supporti

Recupero dati da supporti

Il recupero dati quando un supporto ci ha abbandonati ed immaginiamo che non ci siano altre soluzioni può trasformare l’impossibile in realtà

Il servizio recupero dati permette di recuperare foto, file, penne usb, schede di memoria, hard disk cancellati, formattati per errore ed altri problemi che possono rendere illeggibile la vostra periferica ed i vostri supporti.recupero dati - data storage email su server privato - consulenza aziendale - web hosting - statistiche web - cloud object storage service - backup remoto - mx backup email - assistenza tecnica e sistemistica - decreto privacy europea - pubblicità internet - recupero dati da supporti

Entro 48 ore dalla ricezione del supporto, potrete conoscere l’esito dell’analisi e se i dati sono recuperabili, e ad esito positivo, potrete riavere la vostra periferica ed i dati come se niente fosse mai accaduto in tempi brevissimi.

Resterete piacevolmente sorpresi di scoprire che costa molto meno di quanto, altri, vi avevano chiesto, ma soprattutto potreste rimanere senza parole venendo a conoscenza del fatto che non sempre è indispensabile la camera bianca per il recupero dei vostri dati, il piu’ delle volte considerati spacciati.

Se non riuscite a leggere i dati dalla vostra periferica o da altri supporti, non significa che sia tutto irrimediabilmente perso.

Purtroppo, tecnici improvvisati, molte volte lo fanno passare per guasto di primo livello al fine di giustificare un prezzo esagerato in quanto le richieste per una camera bianca sono elevatissime e prima di ricorrere a quest’ultima, forse uno sguardo conviene farlo dare a noi.

Nel 70% dei casi, i dati sono recuperabili, anche se non riuscite a leggerli, e non sarà necessario eseguire alcuna riparazione ma una normale operazione di recupero.

Quindi perché spendere centinaia e centinaia di euro per recuperare file cancellati o periferiche non piu’ all’apparenza leggibili ?

Una precauzione alla quale prestare LA MASSIMA ATTENZIONE è di non insistere ad utilizzare la periferica e NON tentare deframmentazioni, scandisk o altro in quanto quando viene cancellato un file non viene eseguita alcuna reale cancellazione, il file viene solo marcato come cancellato e lo spazio che occupa viene considerato spazio libero, quindi eventuali operazioni che comporterebbero la sovrascrittura del blocco o lo spostamento di altri potrebbe quasi sicuramente comportarne l’irrimediabile perdita.

Importante è il ricordarsi che il rischio di un’irrimediabile recupero può determinarsi anche se insistiamo a far partire soprattutto il sistema operativo Microsoft Windows che nel momento in cui abbisogna di più memoria sfrutta ciò che il disco gli indica come spazio libero ed i file cancellati potrebbero essere i primi a venire sovrascritti.

Cosa dobbiamo fare ?
Semplicemente smontare la periferica dal PC se trattasi di hard disk o altri supporti, imballarla accuratamente e proteggerla con del cartone, pluriball o altro per evitarne eventuali urti, chiudere il tutto in una scatola delle giuste dimensioni e contattarci per richiedere il recupero di ciò che è recuperabile ed inviarci il supporto a mezzo corriere dopo nostra risposta.

I nostri consulenti sono a vostra completa disposizione, se siete seriamente interessati non pensateci e contattateci.

contatti - data storage email su server privato - consulenza aziendale - web hosting - statistiche web - cloud object storage service - backup remoto - mx backup email - assistenza tecnica e sistemistica - decreto privacy europea - pubblicità internet - recupero dati da supporti